A Portigliola il fisarmonicista di fama internazionale Pietrodarchi

93

Questa sera, sabato 20 agosto, alle ore 21.30, in occasione del ventennale dell’Accademia di musica, lettere a arti Senocrito APS, si aprono i festeggiamenti ufficiali della stagione concertistica 2022 nella cornice del Palatium Romano di Quote San Francesco-Portigliola. L’evento, dal titolo “Da Roma a Buenos Aires”, si inserisce nel Festival del Teatro Classico tra Mito e Storia giunto alla VII edizione, con la collaborazione del GAL Terre Locridee e dell’APS Cultura e Territorio di Portigliola.

Sul palcoscenico, insieme alla prestigiosa Senocrito Festival Orchestra, ci saranno il noto fisarmonicista e bandoneonista Mario Stefano Pietrodarchi e il soprano Eleonora Pisano sotto la direzione musicale del Maestro Alessandro Tirotta. Il programma prevede uno spettacolo in cui la fisarmonica e il bandoneon divengono protagonisti di un repertorio coinvolgente, che spazia dalle colonne sonore al tango argentino, con musiche di Morricone, Rota, Piazzolla, arricchito dalla presenza della calda voce della Pisano, allestimento e scenografia saranno a cura di Pino Procopio.

Un evento in cui la buona musica la fa da padrona, con un’orchestra, la Senocrito Festival Orchestra, che da anni valorizza i musicisti del territorio calabrese alle prese con repertori lirico-sinfonici, riscuotendo successo nel Festival di musica classica della Locride e nel Calabria in Opera Festival. Numerose sono state le collaborazioni dell’orchestra con grandi artisti, nell’evento di stasera un ruolo di primo piano lo avranno il soprano Eleonora Pisano, artista di spicco della nostra regione dalle duttili doti canore, e Mario Stefano Pietrodarchi, fisarmonicista e bandoneonista conosciuto in tutto il mondo per il suo stile brillante e la raffinata musicalità. Sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita presso l’Agenzia Persefone Viaggi, Bar Riviera, Bar Scocchieri e l’Edicola Mondadori di Locri.

La stagione concertistica dell’Accademia Senocrito APS continuerà con eventi di spessore durante tutto il corso di questo 2022, vedendo come protagonisti artisti di fama nazionale ed internazionale alle prese con concerti solistici, in formazioni cameristiche e orchestrali, operistiche e teatrali. L’Accademia fin dal principio ha svolto un’intensa attività di divulgazione culturale attraverso concerti, seminari, convegni, masterclasses e quant’altro, operando in tutte le province calabresi e, da quest’anno, anche fuori regione.