A Stignano arriva la prima spiaggia naturista della Calabria

402
Foto: il reggino

A Stignano è nata la prima spiaggia naturista autorizzata in Calabria. L’associazione Naturista Italiana (Anita) e il gruppo regionale ad essa affiliato, Vitrù Calabria, hanno ottenuto la prima spiaggia calabrese dove, già da questa stagione estiva sarà consentito stare in nudità.

Pertanto, con la deliberazione della giunta comunale, del 12 luglio 2022, immediatamente esecutiva, l’ente locale ha ritenuto di voler garantire la pratica del naturismo in un tratto delimitato di arenile demaniale individuato in località Femmina morta della contrada San Fili.

Queste sono state le parole del primo cittadino, Pino Trono: “Con l’istituzione della prima spiaggia autorizzata alla pratica del naturismo in Calabria Stignano ha inteso innanzitutto farsi promotore di un processo di crescita culturale cui il nostro territorio deve aprirsi, consapevole che ogni apertura al nuovo deve però prima passare dalla conoscenza vera dei fenomeni sociali. La Giunta Comunale di Stignano è stata la prima in Italia che, insieme all’approvazione dell’individuazione di un tratto di spiaggia autorizzato alla pratica del turismo naturista, ha altresì codificato delle precise regole di comportamento – espressione del vero naturismo, privo delle distorsioni spesso immaginate – per i fruitori di uno spazio, che rimarrà comunque di libero accesso a tutti i cittadini ed a tutti i turisti che vorranno giungervi, ma all’interno del quale la pratica della nudità sarà consentita nel rispetto assoluto della persona, del buon costume e della privacy”.