“Abbiamo sbagliato tutto. Forse è meglio rinunciare nella Locride”

39

Ci è giunta in redazione la lettera di un “imprenditore turistico deluso” e che non crede quasi più che nella Locride sia possibile fare qualcosa

Caro sindaco Aldo Canturi,

era il 27 giugno 2018 quando con questo articolo, al grido di “Avanti Bianco” esultavi prendendoti gli onori del palcoscenico con tanto di applausi e congratulazioni…senza che tu nulla avessi fatto…

Da quella data sono passati ormai tre lunghissimi anni e forse abbiamo sbagliato a credere che fosse possibile sognare di riportare in vita il Villaggio Camping Jonio Blu che era il fiore all’occhiello di Bianco. Un complesso che ricordo al suo apice ospitava più di 5000 turisti al giorno e dava lavoro ad oltre 300 famiglie.

Una vera e propria Industria appunto che con la sua riapertura avrebbe dato tanto lavoro a giovani e famiglie, oltre che a riportare la nostra area ad un punto turistico strategico, favorendo sviluppo e occupazione…ricchezza sociale. Forse abbiamo sbagliato a spendere tanto entusiasmo, tanta energia e tanto tanto denaro. Forse abbiamo sbagliato a ripulire quella che era diventata una Vergognosa Discarica. Forse abbiamo sbagliato a bonificare quella Bomba di Amianto, a restaurare, rinverdire, costruire strade, parcheggi, realizzare raccolte di acqua e fogne… Riportando il tutto ad un giardino fiorito… Ma soprattutto abbiamo sbagliato a credere a chi, esaltando pubblicamente e prendendosi il merito ci aveva encomiato e ci aveva incoraggiato, illudendoci e ingannandoci…quando tutto era già SCRITTO E DECISO. Si siamo stati ingannati!! Lo possiamo dimostrare con dati e prove alla mano. Non è questa la sede per entrare nel dettaglio e citare le tante autorizzazioni negate tra cui quella richiesta per la riattivazione dello stabilimento balneare, servizio essenziale per una struttura ricettiva…Stabilimento balneare che preciso il villaggio ha usufruito da sempre…e che permetterebbe il passo definitivo per l’ultimazione dei lavori… Ebbene il sindaco ha scelto la strada del diniego, la strada del No! No a tutto!

Un atteggiamento che ci ha portato da prima alla rabbia e alle manifestazioni di disappunto e che oggi ci stanno portando allo sconforto e al desiderio di abbandono. In realtà insieme a noi hai tradito e abbandonato anche i cittadini di Bianco, tutti quelli che aspettavano di poter lavorare, direttamente e indirettamente e tutti quelli che hanno collaborato con noi. Hai tradito e deluso tutti i TURISTI che avevano manifestato e manifestano interesse ed entusiasmo per venire o ritornare a Bianco. Persone a cui dovrò chiedere SCUSA di non essere stato all’altezza delle loro aspettative. Siamo amareggiati perché un sindaco deve favorire l’economia, lo sviluppo, l’occupazione.

Un sindaco deve essere il migliore amico del popolo…

Un sindaco deve accompagnarti per mano fino al traguardo…

Noi ci abbiamo messo il cuore in ogni cosa …dimostrando di avere un attaccamento a questa cittadina… dimostrando di avere un sogno… quello di far ripartire Bianco…

Pensavamo di poter ripartire dal nostro amato Villaggio Jonio… E lo pensavamo… ma proprio tutti…

Tutti tranne te…

Un abbraccio comunque

Pasquale Gerace