Addio a Peppino Accroglianò, pilastro della Democrazia Cristiana

56

Tre volte consigliere regionale, era un alto dirigente dello Stato in diversi Ministeri. Filantropo, aveva fondato la C3 International.

A quasi novant’anni, muore questa mattina nella sua residenza romana, Peppino Accroglianò. L’ex consigliere regionale calabrese, fu il primo a essere eletto nel 1975 con 28mila voti. Pilastro della Democrazia Cristiana, si laureò in Scienze Politiche e sociali con 110 e lode e maturò esperienze come alto dirigente dello Stato, nell’ufficio di gabinetto del ministero dei Trasporti, e poi nei dicasteri dell’Interno, delle Poste, del Lavoro, del Tesoro, delle Partecipazioni statali.
Uomo colto, filantropo e fondatore dell’associazione Culturale C3 International, che raccoglieva tutti i Calabresi nel Mondo, con oltre 75mila iscritti e ramificazioni in tutte le Regioni d’Italia.
Se ne va nell’abbraccio dei suoi cari e concittadini, che lo ricordano con grande affetto. I funerali si terranno sabato a Rossano.