Agguato a Lamezia: si sono costituiti i due presunti responsabili

575
Foto: Gazzetta di Parma

Due ore dopo l’agguato, avvenuto a Lamezia Terme, nel pomeriggio di ieri, lunedì 7 marzo, che è costato la vita a Luigi Trovato, di 52 anni e ha causato il ferimento di Luciano Trovato, 37 anni, fratello della vittima e Pasquale D’Angela, di 34 anni,  due trentenni si sono costituiti ai carabinieri, raccontando la loro versione dei fatti. Da quanto si apprende, avrebbero reagito ad un’aggressione, ma farebbero anche loro parte di un’organizzazione criminale.  

I carabinieri li stavano braccando da alcune ore e, grazie alle telecamere di video-sorveglianza presenti nella zona stanno tentando di effettuare una ricostruzione più dettagliata dell’agguato.