fbpx
domenica, Marzo 3, 2024
spot_img
HomeArte,Cultura,EventiAnche Stilo avrà un suo francobollo

Anche Stilo avrà un suo francobollo

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy in sintonia con Poste Italiane, emette il 5 Luglio 2024 cinque francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “il patrimonio naturale e paesaggistico” serie turistica dedicati ai Borghi d’Italia (Serie turistica: Trescore Balneario, Pescocostanzo, STILO, Codrongianos, Scicli). I francobolli, al valore della tariffa B, sono stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto: carta bianca, Kraft monosiliconata da 80 g/mq; adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta e formato stampa: 48 x 40 mm; formato tracciatura: 54 x 47 mm; dentellatura: 9 effettuata con fustellatura; colori: sei.

La notizia era stata già anticipata il 12 dicembre dello scorso anno dal Circolo filatelico Anassilaos di Reggio Calabria, nell’occasione della presentazione dei francobolli per il 50enario del ritrovamento dei Bronzi di Riace. “Anche nel 2024 – aveva scritto il Circolo Anassilaos – la Città metropolitana potrà festeggiare con un valore bollato dedicato a Stilo nell’ambito dell’emissione “Francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” con l’auspicio che venga ricordata la Cattolica, capolavoro assoluto dell’architettura bizantina (meglio sarebbe dire “romea”) che conta nel nostro territorio tanti numerosi e importanti manufatti”.

In realtà l’emissione del francobollo su Stilo giunge con moltissimo ritardo rispetto ad altre emissioni della serie turistica, avviata dal Ministero nel lontano 1978. Ma, come si dice, meglio tardi che mai.

Nel 1968, precisamente 56 anni fa, venne emesso un altro francobollo su Stilo. Esso riguardava più precisamente Tommaso Campanella, in occasione dei 400 anni dalla sua nascita.

Nei prossimi mesi si conoscerà la vignetta che verrà scelta per il francobollo (quella in foto è solo un facsimile di pura fantasia, che comunque segue lo “stile” di emissioni analoghe. L’altra foto è invece il francobollo del 1968).

Il primato dell’emissione riguardante Stilo è che segna il n° 50 della serie.

Attorno all’evento basta volere e sapere programmare una serie di iniziative, che passano lasciare un segno concreto nella comunità.

 

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -