Camini: proiettato “Le regole del gioco”, il cortometraggio contro le discriminazioni 

77

È stato proiettato ieri, nella sala del centro Polifunzionale di Camini, il cortometraggio “Le regole del gioco”, realizzato da Eurocoop Jungi Mundu e Scuola cinematografica della Calabria, per la XVIII settimana contro il razzismo.

Grazie al progetto “Vieni o vai? Stai!”, con cui, per il secondo anno consecutivo, la Eurocoop servizi Jungi Mundu, presieduta da Rosario Zurzolo, è vincitrice del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità UNAR (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali), Camini è divenuta set per la realizzazione del cortometraggio “Le regole del gioco”, diretto da Bernardo Migliaccio Spina, aiuto regia Daniele Capogreco, acting coach Giuseppe Sgambellone, musiche Carlo Frascà e trucco Stefania Loccisano. 

Una trama essenziale per dire “No” al razzismo, con un comunissimo pallone da calcio che diviene filo conduttore per la scoperta della condivisione e dell’amicizia senza preconcetti. Tutto affidato ai ragazzi, tra i 9 e i 17 anni, beneficiari del progetto di accoglienza, attori non professionisti, interpreti di sé stessi, con la grande dote dell’autenticità.

La realizzazione del film ha visto il lavoro sinergico di operatori Eurocoop e specialisti della Scuola cinematografica della Calabria e la partecipazione dell’intera comunità di Camini.

La proiezione del cortometraggio è stata preceduta dalla visione del docufilm “Vieni o vai? Stai!” sulle toccanti storie dei giovani migranti arrivati a Camini, dopo trascorsi molto difficili nei loro Paesi, che hanno trovato serenità e fiducia nel futuro proprio nell’antico borgo della Locride; il documentario, inoltre, illustra l’accoglienza e l’integrazione dei migranti a Camini e l’impegno quotidiano del team Eurocoop Jungi Mundu che ha reso possibile tutto questo. 

Molto apprezzati sia il corto che il documentario dal numeroso pubblico presente nella sala del centro Polifunzionale, dove sono intervenuti il sindaco di Camini, Giuseppe Alfarano, sempre al fianco della Eurocoop nello sviluppo dell’accoglienza, il presidente della cooperativa Rosario Zurzolo e il regista Bernardo Migliaccio Spina, la referente del progetto Giusy Carnà, Serena Franco, collaboratrice alla stesura del progetto stesso, che hanno sottolineato ancora il valore dell’accoglienza e della diversità come ricchezza. 

Veri protagonisti, anche nell’evento di presentazione, i giovanissimi che hanno preso parte al cortometraggio con i loro volti intensi e le loro storie. 

“Le regole del gioco” sarà proiettato in altri eventi e nei festival cinematografici a tema.