Canadair partito da Lamezia precipita sull’Etna. Due morti

757
Foto: lacnews

Questo pomeriggio, un Canadair è precipitato dopo essersi schiantato alle pendici dell’Etna nella zona di Linguaglossa (Catania), dove era in azione per contribuire allo spegnimento di un vasto incendio.

I due piloti dell’equipaggio sono stati dati per dispersi in un primo momento, ma poi il direttore della Protezione civile della Sicilia, Salvo Cocina, ha espressamente fatto capire che non c’era più molto da fare: “Sono rammaricato e molto dispiaciuto per le due vittime dell’incidente di Linguaglossa. Le mie squadre hanno visto precipitare il Canadair, poi il fumo. L’aereo è completamente distrutto e sembra che non ci sia nulla da fare”.

Il mezzo, guidato da due piloti, aveva fatto da poco rifornimento in mare, nella zona davanti a Giarre, per poi riprendere l’operazione di spegnimento dell’incendio che si è sviluppato nella zona di monte Calcinera. Allo schianto, secondo alcuni testimoni presenti sul posto, ha fatto seguito un’esplosione, che ha causato un vasto rogo

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, compresa una squadra degli esperti Speleo alpino fluviale (Saf). Presente anche un elicottero del corpo forestale della Regione Siciliana.