Caraffa del Bianco investe sulla disabilità

102

Con un lavoro certosino, senza annunci social o altro, un paesino della Locride di appena 528 abitanti da lezione di attenzione alle fasce deboli ponendosi all’avanguardia dei DIRITTI per la tutela, salvaguardia e inclusione delle persone disabili.

Caraffa del Bianco, guidato dal suo Sindaco avvocato Stefano Umberto Marrapodi, già dal lontano 2014 GARANTIVA a due ragazzini autistici ciò che allora era una chimera: l’AEC nelle scuole con ingenti fondi di Bilancio Comunale e dal primo giorno di scuola e per tutto l’anno scolastico.

Allora, come adesso, come Associazione ADDA lo abbiamo portato ad esempio da emulare.

Con delibera della Giunta Comunale n°51 dl 3.9.2021 si è deciso, dopo confronti con la nostra Associazione e con esperti del settore, di investire le somme aggiuntive per la annualità 2021 decreti del 14 e 30 Gennaio 2020 (contributi per investimenti destinati a opere pubbliche) per un intervento di Adeguamento e cambio di destinazione di locali di proprietà comunale da Centro Diurno per Anziani a Centro per l’assistenza dei ragazzi disabili.

Ci sono Presidenti ff di Regione, Onorevoli, Assessori Regionali, Sindaci e Assessori alle politiche sociali di tanti Comuni che, si riempiono la bocca di Sociale e maggiormente di Autismo senza capire un tubo. Sfruttano sofferenza facendosi pubblicità mediatica sul particolare non pensando al generale.

Per questi motivi, come nel passato, siamo vicini e offriremo la nostra esperienza e conoscenza, senza secondi fini.

Speriamo che altre Istituzioni emulino ciò che Caraffa del Bianco ha progettato e realizzerà con il nostro INCONDIZIONATO appoggio .

Vito Crea-Presidente

ASSOCIAZIONE ADDA