Catalano: “Votare Barranca alla carica di Sindaco significa concedere una nuova prospettiva di crescita a Siderno”

133

Domenico Catalano, candidato in una delle liste a sostegno di Domenico Barranca, spiega i motivi per cui i cittadini di Siderno dovrebbero votare il candidato del centro-destra al ballottaggio del 17 e 18 ottobre.

“Il voto di ballottaggio è un voto diverso, poiché supera i confini della frammentazione del primo turno elettorale, dove gli elettori erano obbligati a scegliere tra cinque candidati alla carica di primo cittadino. Adesso, la scelta è indirizzata, esclusivamente, sul candidato a Sindaco e, quindi, si riparte da zero”. È quanto afferma Domenico Catalano, candidato in una delle liste a sostegno di Domenico Barranca.

“Per superare il gap – aggiunge – confidiamo nella capacità dei cittadini di orientarsi secondo la logica del voto intelligente, ovvero, riconoscendo che il nuovo Governo regionale calabrese è formato da una compagine di centrodestra compatta, guidata da Roberto Occhiuto. Una vittoria “annunciata” già alla vigilia della tornata elettorale considerando, altresì, che il centrosinistra, è apparso frammentato ed indeciso sin dall’inizio, avendo fatto fatica ad individuare il proprio candidato governatore”.

“Il centrodestra – evidenzia Catalano – ha già garantito un’attenzione particolare per Siderno ed un sostegno costante finalizzato a ridare dignità politica e sociale ad una città che merita un ruolo comprensoriale commisurato all’importanza del contesto territoriale. Ritengo sia fondamentale far valere i diritti di un comprensorio che è stato chiaramente dimenticato, in questi anni, dalla politica nazionale e, purtroppo, anche dai suoi attuali rappresentanti presso gli enti locali. La nostra lista, a sostegno del candidato Sindaco, Domenico Barranca intende essere il braccio operativo di un programma articolato che, certamente, sarà lo strumento per far rinascere il nostro territorio, la terra che amiamo, ridando speranza a chi come noi, vive in una regione che soffre problemi mai risolti, frutto di gestioni fallimentari”.

“Sono le motivazioni – evidenzia – che devono spingere l’elettore vero, a fare scelte ponderate e, puntare su chi, ha veramente a cuore le sorti della comunità, che non vuole lasciare il fardello delle responsabilità ai propri figli e alle generazioni future. Raggiunta, finalmente, questa prospettiva democratica dell’espressione libera del voto, occorre responsabilmente orientare la scelta verso la coalizione filo-governativa che ha già dimostrato di aderire al “Progetto Siderno”, con la presenza costante sul nostro territorio di deputati, senatori della Repubblica e consiglieri regionali. Ci sono tutte le condizioni affinché Siderno possa rinascere. Gli elettori che si recheranno a votare per il ballottaggio, devono essere consapevoli che la scelta del nuovo Primo cittadino, sarà determinante per voltare pagina avviando un serio e lungimirante programma di potenziamento e valorizzazione del territorio.  Infine, Domenico Catalano, rivolge un appello ai sidernesi: “Dovete avere fiducia nella coalizione di centrodestra che avrà in Roberto Occhiuto, un importante punto di riferimento. Sarebbe assurdo non cogliere questa nuova opportunità ed andare controcorrente, in un momento tanto delicato, quanto atteso dalla comunità. Votare Domenico Barranca, alla carica di Sindaco, significa concedere una nuova prospettiva di crescita ed un’occasione di rinascita e di rilancio della nostra Città”.