C’erano una volta i Siravo

128

In questi anni è cresciuto, ed è diventato cittadino della Locride, con tutti i pro e i contro che tale appellativo comporta. Ma lo è diventato naturalmente, ogni estate la passa quasi per intero quando non lavora, a Portigliola. Ama la nostra cucina, il nostro mare e le belle giornate che qui sono un’istituzione. Parla, quasi, una lingua simile al nostro dialetto con l’influenza francese provocata dall’assidua frequentazione con Rocco Luglio. Ma la cosa che stupisce è come questa terra lo abbia cambiato, infatti la prima foto si riferisce ad un premio Pericle, di quel artista disgraziato di Bovalino, del 2001; mentre la seconda foto, durante la stagione 2021. Benvenuto, nella Locride, caro Edoardo.