Concorsi truccati: fino a 8mila euro per diventare poliziotti

229
Foto: affaritaliani.it

Ieri mattina sono state arrestate 14 persone, a Napoli, perché ritenute gravemente indiziate del reato di corruzione. Secondo l’accusa, venivano spese fino a 8mila euro per diventare un membro delle forze dell’ordine.

ieri mattina, a Napoli 14 persone sono state arrestate per il reato di corruzione. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, gli indagati promettevano ai partecipanti ai concorsi per il reclutamento delle Forze armate (Carabinieri, Esercito e Aeronautica Militare) e nella Polizia penitenziaria, il superamento delle prove psico-attitudinali a fronte della corresponsione di somme di denaro, arrivando a chiedere fino a 8 mila euro.

In particolare,  gli episodi sono avvenuti tra la fine del 2020 e la prima metà del 2021 da due agenti della Polizia penitenziaria, E. S. e M. R. (già in stato di custodia cautelare in carcere, dallo scorso luglio, per vicende di analoghe), i quali in cambio di danaro promettevano o procuravano ai partecipanti ai concorsi nei Carabinieri, Esercito e Aeronautica Militare e Penitenziaria, il superamento delle prove psico-attitudinali.

Per tutti gli indagati l’accusa è di aver avuto un ruolo da intermediari nei rapporti corruttivi finalizzati all’indebito superamento delle prove concorsuali.

Inoltre, nelle carte dell’inchiesta spuntano fuori anche altri episodi illeciti: come dei certificati falsi che attestavano la negatività al Covid per consentire la partecipazione ai corsi di formazione per allievi agenti della polizia Penitenziaria presso la Scuola di formazione e aggiornamento del Corpo di Polizia e del personale dell’amministrazione penitenziaria di Portici (Napoli).