Covid, il coprifuoco slitta e mezzanotte. Ecco quando passeremo in zona bianca.

211

Scatta il coprifuoco a mezzanotte ma niente zona bianca, la Calabria dovrà aspettare il 21 giugno per poter passare in zona bianca. Scende ancora la curva dei contagi, 39 i nuovi positivi e 6 i decessi registrati in Calabria nelle ultime 24 ore. Esami di stato in presenza.

Il punto della situazione

Secondo i dati emersi, la Calabria non sarà zona bianca dal 14 giugno ma dal 21 giugno, restano in vigore, quindi, tutte le norme legate alla zona gialla. Il coprifuoco nella giornata di ieri è slittato dalle ore 23:00 a mezzanotte.

Si registra un nuovo calo della curva dei contagi, con 39 positivi contro i 128 di ieri. Scende anche il dato del tasso tra tamponi effettuati e positivi che dal 6,36% passa al 2,86%. Il dato sulle morti resta invariato con 6 decessi, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 1.192.

Nuove entra in terapia intensiva con 15 pazienti, mentre prosegue il calo dei ricoveri in area medica. Secondo Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), il tasso di occupazione dei posti letto è del 20% (1%) in area non critica e del 10% (+1%) in intensiva, ben al di sotto delle soglie di rischio, fissate, rispettivamente, al 40 e al 30%. 164 i guariti ed i casi attivi calano di 131.

Per quando riguarda il discorso vaccini, secondo i dati dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), sono state somministrate 1.155.567 dosi sul 1.306.520 disponibile, pari all’88,4% contro una media nazionale del 90,6%.
Visto i risultati è stato prolungato l’open day per i maturandi e docenti in commissione d’esame. Gli esami di stato, dunque, verrano svolti in presenza e in totale sicurezza. Anche gli studenti di terza media potranno iniziare a vaccinarsi, anch’essi impegnati nelle prove di esame.

I dati per provincia

Catanzaro:
Casi attivi 1.015 (34 in reparto, 4 in terapia intensiva, 977 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 9.047 (8.908 guariti, 139 deceduti).

Cosenza:
Casi attivi 6.456 (71 in reparto, 4 in terapia intensiva, 6381 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 16.133 (15.589 guariti, 544 deceduti).

Crotone:
Casi attivi 200 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 184 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6.257 (6161 guariti, 96 deceduti).

Reggio Calabria:
Casi attivi  904 (62 in reparto, 7 in terapia intensiva, 835 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 21.826 (21.503 guariti, 323 deceduti).

Vibo Valentia:
Casi attivi 198 (6 in reparto, 0 in terapia intensiva, 192 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5.257 (5.167 guariti, 90 deceduti).