Crisi: 5,6 milioni gli italiani in povertà assoluta

20
Poor woman holding purse with coins on grey background

Secondo un recente studio dell’Istat, l’Italia è lontana dall’obiettivo di diminuire la povertà, inoltre segnala che l’incidenza è cresciuta in tutte le fasce di età con eccezione degli over 65.

Secondo il Rapporto Istat, nel 2020, oltre 2 milioni di famiglie (pari al 7,7%), per un totale di oltre 5,6 milioni di individui (9,4%), risultano in condizioni di povertà assoluta. Rispetto allo scorso anno, l’incidenza della povertà cresce soprattutto nel Nord-ovest (10,1% individui in povertà assoluta; +3,3 punti percentuali rispetto al 2019) e nel Nord-est (8,2%, +1,6 p.p.).

La povertà aumenta in tutte le fasce d’età, ad eccezione degli over 65, infatti lo studio dimostra come nel 2020, appartenere a famiglie composte da soli anziani o nelle quali è presente un anziano, spesso titolare di un reddito da pensione, riduce il rischio di trovarsi in condizione di povertà assoluta.