Crosia: intimidazioni al sindaco. Incendiata la casa estiva

42

Ignoti, si sarebbero introdotti nell’abitazione del primo cittadino, che si trova sul lungomare di Mirto. I malviventi sarebbero riusciti ad entrare infrangendo i vetri di una finestra, per poi cospargere gli ambienti di liquido infiammabile per poi appiccare il fuoco. 

Persone non identificate hanno dato alle fiamme l’abitazione estiva del sindaco Antonio Russo primo cittadino del comune di  Crosia, in provincia di Cosenza.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ignoti, si sarebbero introdotti nell’abitazione del primo cittadino, che si trova sul lungomare di Mirto. I malviventi sarebbero riusciti ad entrare infrangendo i vetri di una finestra, per poi cospargere gli ambienti di liquido infiammabile per poi appiccare il fuoco.

Le fiamme, che si sono autoestinte, hanno completamente annerito le pareti dell’appartamento e distrutto tutto ciò che vi era all’interno dei vari ambienti.

Ad accorgersi di quanto accaduto sarebbero stati i familiari di Russo che si erano recati sul posto. Sull’accaduto indagano i carabinieri coordinati dalla Procura di Castrovillari.