fbpx
venerdì, Maggio 24, 2024
spot_img
HomeattualitàDegrado e incuria a Siderno

Degrado e incuria a Siderno

A Siderno, dal centro al lungomare, non si può non notare in che condizioni versa il verde pubblico della città.

Erba incolta che si prende parte del parchetto giochi, adiacente all’ex area minigol. Parco giochi (ex area minigol) ridotta ad un vero e proprio “ripostiglio”.

A Siderno, dal centro al lungomare, non si può non notare in che condizioni versa il verde pubblico della città. Complice una inadeguata programmazione e l’indifferenza. Eppure, la presenza di alberi e di verde nei contesti urbani è un indicatore importante di qualità della vita: città con più verde, ben pianificato, gestito e curato, hanno un valore aggiunto. Recenti studi americani hanno dimostrato che là dove ci sono giardini curati, la microcriminalità è in discesa. A Siderno, il parchetto giochi è ormai impraticabile, con l’erba alta e giochi distrutti. Spostandoci nell’ex area minigol, simbolo di crescita e sviluppo di Siderno (le ruspe non sono state fermate neppure dal tentativo di alcuni cittadini di salvarlo assieme alla sua memoria) a colpire è lo stato in cui versano le aiuole, l’assenza d’impianti d’irrigazione, la giacenza di sbarre di accesso appoggiate al muro della ferrovia, il cemento che ha preso il posto delle “9 buche”, e la mancanza di incremento di nuovi alberi come prevede la legge Regionale n. 7/2024, dopo l’abbattimento, di molti già esistenti. (come gli alberi di mimose e altre specie).

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -