fbpx
mercoledì, Luglio 24, 2024
spot_imgspot_img
HomeCalabriaDue anni fa moriva Jole Santelli

Due anni fa moriva Jole Santelli

Il 15 ottobre del 2020 arrivò come un fulmine a ciel sereno la notizia della morte di Jole Santelli, governatrice della Regione Calabria.

La notizia ha lasciato esterrefatti l’intera regione, il mondo politico calabrese e quello nazionale. Nulla, infatti, faceva sospettare che le condizioni di salute della presidente, malata da tempo di tumore, fossero compromesse o peggiorate a tal punto. Al contrario, era stata proprio lei qualche settimana prima a smentire le voci su un presunto aggravamento della malattia, bollandole come “cattiverie” e a riprova aveva tenuto a presenziare a diversi appuntamenti di campagna elettorale in tutta la regione.

Appena 8 mesi prima, il 26 gennaio 2020, era diventata la prima donna a diventare Presidente della Regione Calabria, grazie ad una grande vittoria, festeggiata in diretta nazionale ballando la tarantella. Ad un mese dalla sua elezione, ha affrontato l’uragano Covid-19, in una regione in cui le difficoltà del sistema sanitario non avrebbero retto ad un afflusso di malati, ed ha combattuto come un leone per proteggere la sua gente. Ha preso decisioni difficili e a volte impopolari, ma non ha mai ceduto, sempre guardando dritta verso i suoi obiettivi.

Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha  ricordato Jole Santelli in un tweet: “Il 15 ottobre di due anni fa veniva a mancare Jole Santelli. Una donna forte, la prima alla guida della nostra Regione, coraggiosa, determinata, passionale. Amava in modo viscerale la Calabria, e stava lavorando con grande entusiasmo per il cambiamento. Manca a tutti noi”.

Il sogno di Jole Santelli, come ha scritto la sorella Roberta su facebook, era quello di una Calabria a colori e libera. E ci stava riuscendo…

 

 

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -