Errori giudiziari: Reggio Calabria maglia nera

143

Nella classifica degli errori giudiziari tra le città con il maggior numero di casi indennizzati sette su dieci sono al Sud con Napoli (101 casi nel 2020, con il record di 5 anni di ingiusto carcere), Reggio Calabria (90), Bari (68), Catanzaro (66) e nella graduatoria delle città dove lo Stato ha speso di più in risarcimenti ai primi tre posti ci sono Reggio Calabria (circa 8 milioni di euro complessivi), Catanzaro (più di 4,5 milioni) e Palermo (4,3 milioni).

Nel 2021 i casi di ingiusta detenzione sono stati 565, per una spesa complessiva in indennizzi di cui è stata disposta la liquidazione pari a 24,5 milioni di euro.

La Corte dei Conti certifica che i risarcimenti possono essere chiesti solo dopo la sentenza di assoluzione, dunque i dati si riferiscono a detenzioni illecite risalenti anche a molti anni fa. In alcuni casi, anche a fatti del 1991.

Più di 30mila casi di errori giudiziari in 30 anni, con una media di mille l’anno; 50 euro di risarcimento ogni minuto per ingiusta detenzione, per una spesa complessiva vicina al miliardo di euro (27 milioni di euro l’anno): sono dati che esprimono con chiarezza le storture del sistema carcerario e penale del nostro paese, in cui il mondo della politica è incapace di affrontare il drammatico problema.