Gerace: realizzato il I° Corteo Storico dei Cinque Martiri

164

Vito Pirruccio, Presidente dell’Associazione Museo della scuola “I Care”, esprime i suoi ringraziamenti e la sua soddisfazione per l’ottima riuscita del I° Corteo Storico dei Cinque Martiri di Gerace.

Carissimi,

è con immensa gioia che rivolgo a tutti voi, a nome mio personale e dell’Associazione Museo della Scuola “I Care!”, i ringraziamenti più sentiti per l’ottima riuscita del I° Corteo Storico dei Cinque Martiri di Gerace. È stata un’esperienza ideata, elaborata e vissuta con serietà e impegno che ci conferma e ci sprona a proseguire nell’idea di istituzionalizzare un appuntamento che, nel richiamare il sacrificio dei 5 Martiri per la realizzazione di un’Italia unità nella libertà e nella democrazia, consolidi la conoscenza dell’apporto della Locride e dei suoi figli migliori al Risorgimento nazionale e strutturi su base storiografica documentata la convinzione comune di essere, come Locride e come Sud, parte essenziale del processo unitario del Paese.

La figura dei 5 Martiri di Gerace non deve solo trovare, com’è giusto, il posto che merita nel Pantheon del Risorgimento italiano e nei libri di Storia in adozione nelle scuole, ma va trasmessa alle giovani generazioni come esempio luminoso per credere negli ideali di libertà e democrazia. I nostri ragazzi devono sentirsi costruttori di democrazia, libertà e progresso e amare l’Italia e la loro terra e per alimentare il loro bisogno di speranza dobbiamo saper trasmettere il pensiero e l’opera di quanti hanno sacrificato la vita per la libertà, l’unita e il progresso del popolo italiano. Eventi come il Corteo Storico dei 5 Martiri di Gerace servono per sentirci costruttori di idealità e speranza nel futuro.

Con questo spirito e con l’entusiasmo che abbiamo trasmesso con la realizzazione del corteo, Vi rinnovo un “GRAZIE DI CUORE!”

Grazie al Sindaco di Gerace e all’Assessore Salvatore Galluzzo per la fiducia e il fattivo contributo.

Grazie alla Pro-Loco di Gerace, al suo presidente e alla Confraternita del Sacro Cuore di Gesù.

Grazie al dottor Giacomo Oliva per aver fornito i costumi di scena.

Grazie agli Amici del Libro e della Biblioteca di Siderno e al suo Presidente, Cosimo Pellegrino, per aver partecipato alla manifestazione con una propria rappresentanza.

Grazie al Gruppo Spontaneo di Bovalino che ha dato al Corteo quel tocco artistico ricco e originale. Un grazie da condividere con chi, penso, in particolare, a Pino Macrì, ha fornito testi e brani musicali che hanno reso efficace e incisivo il messaggio.

Grazie al professore, Salvatore Gullace, che con maestria e quel poco di strumentazione in nostro possesso ha saputo sostenere l’organizzazione dell’evento e per aver scelto i brani musicati e incisi dal gruppo dei Quartaumentata.

Grazie all’ANPI e al suo componente di punta, oltre che Socio di “I Care!”, Giovanni Spanò che è stato il motore organizzativo della manifestazione.

Grazie al nostro Socio, Ugo Mollica, come sempre originale nelle sue proposte, per aver ideato e scritto il testo dialettale narrato e recitato con maestria da Martino Ricupero in una delle 5 tappe del Corteo.

Grazie a Manuela Cricelli per aver regalato al pubblico l’esecuzione magistrale del Canto degli Italiani.

Grazie alle scuole aderenti.

Grazie ai giornalisti e operatori RAI3, delle TV locali, della carta stampata e delle edizioni online per la copertura mediatico-informativa che assicurano sempre agli eventi da noi organizzati.

Grazie, infine, a Voi Amici e Soci di “I Care!” per la vostra appassionata e instancabile partecipazione (Menzione speciale per la nostra segretaria Francesca Crimeni, questa volta, anche, nella veste di figurante) che rende vivace lo spirito associativo che anima il nostro sodalizio.

A tutti Voi, va il plauso per la riuscita dell’evento e il ringraziamento, mio personale e dell’Associazione che presiedo.

Sinceramente,

Vito Pirruccio

Presidente