fbpx
mercoledì, Febbraio 28, 2024
spot_img
HomeApprofondimentiGioia Tauro: carabinieri deferiscono diverse persone per vari reati

Gioia Tauro: carabinieri deferiscono diverse persone per vari reati

I controlli svolti dalla Compagnia Carabinieri di Gioia Tauro sono continuati anche in questo periodo di festività natalizie e hanno portato ad un numero considerevole di deferimenti all’autorità giudiziaria.

Sono infatti una decina le persone denunciate per reati di diverse sfaccettature, che sono state deferite dai Carabinieri della Compagnia insistente sul territorio della Piana.

In particolare, la Tenenza di Rosarno ha deferito all’autorità giudiziaria di Palmi due soggetti per minaccia ai danni di una terza persona e, in altra occasione, una donna che dichiarava false generalità alla polizia giudiziaria operante.

Su quest’ultimo punto è utile sottolineare come la normativa prevede che chiunque dichiari falsamente l’identità, lo stato o anche altre qualità proprie o di altre in atto pubblico commetta reato. Lo stesso articolo aggiunge anche che il rifiuto di dichiarare le proprie generalità o dichiararle in modo incompleto o falso nei confronti di un pubblico ufficiale perfezioni sempre il reato di “false dichiarazioni sull’identità o sulle qualità personali” previsto dal codice penale.

Due ulteriori deferimenti sulla stessa linea sono stati effettuati a Rizziconi ove, a seguito di dichiarazioni di false generalità, due persone sono state per questo denunciate. In una di quelle occasioni, tre persone presenti sono state denunciate per “invasione di terreni” in quanto ammassavano legname sulla pubblica via, impedendo il regolare flusso stradale.

Negli ultimi giorni, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Gioia Tauro, durante i normali controlli su strada volti a prevenire la commissione di reati e l’infrangere delle normative previste dal Codice della Strada, hanno deferito in stato di libertà un cittadino che, dopo aver avuto un incidente a bordo della propria autovettura, veniva traportato presso l’ospedale di Polistena e veniva lì accertato un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, un quantitativo superiore a quanto previsto e tale da integrare la norma penale.

Soprattutto in questi giorni di festa, dove è facile eccedere in pranzi e cene con parenti e amici, è opportuno tenere presente quanto previsto dalla legge circa i limiti di tollerabilità del consumo di alcol per garantire la sicurezza su strada.

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -