I Paesi in cui il Covid non è mai arrivato

578
Foto: Lonely Planet

Da quando la pandemia è cominciata ci sono stati parecchi casi di coronavirus accertati nel mondo, quasi 274 milioni, per un totale di oltre 5 milioni di morti. Ma oggi ci occuperemo di un’altra notizia davvero stratosferica, l’Oms, Organizzazione mondiale della Sanità, ha scoperto l’esistenza di Paesi dove il coronavirus non è mai arrivato. Sembra incredibile eppure dieci Paesi o territori sono ancora del tutto Covid-free, grazie alla loro posizione geografica e alla bassa densità abitativa.

L’elenco parte da Kiribati, Micronesia, Nauru e Niue, quattro stati insulari nel Pacifico.  La repubblica delle Kiribati, a cavallo dell’Equatore, comprende 33 isole divise in tre arcipelaghi assai distanti tra loro: Gilbert, Fenice, e Sporadi Equatoriali (o Isole della Linea). Le isole che compongono la Micronesia sono, invece, circa 600 e quelle principali sono di origine vulcanica. Nauru è considerata la repubblica indipendente più piccola del mondo. È tristemente celebre per la presenza del centro di detenzione dove il governo australiano blocca i richiedenti asilo. Niue è un meraviglioso isolotto corallino, tra Tonga e Samoa. Dal 1974 è dotato di autogoverno. È stato annesso nel 1901 alla Nuova Zelanda, che si occupa delle sue relazioni estere e della difesa.

La lista prosegue con le Isole Pitcairn e l’Isola di Sant’Elena, entrambi Territori britannici d’Oltreoceano. Le prime sono un arcipelago composto da quattro isole vulcaniche, situato nell’oceano Pacifico meridionale. La seconda, scoperta dai portoghesi nel 1502, diventò un possedimento dapprima olandese e poi britannico. Nella storia venne utilizzata come luogo di esilio per numerosi prigionieri.

A seguire il territorio neozelandese di Tokelau, l’arcipelago di Tuvalu e il Turkmenistan.

L’elenco si chiude con la Corea del Nord, ma con molti dubbi sull’attendibilità dei dati forniti da Pyongyang. Infatti il Paese di Kim Jong-Un non brilla di trasparenza, ovvero le notizie che ci giungono non sono particolarmente chiare e molti pensano che sia improbabile che non vi sia stato neanche un caso dal dicembre 2020 a oggi.

Francesca Commisso