Il Gratteri Fuorioso. La copertina di Riviera 30 del 25 Luglio in edicola

1002

Il dottor Gratteri è preoccupato che, a causa della “Riforma Cartabia”, potrebbero saltare molti processi, anche importanti, perché gli uffici non sono in grado di far fronte all’immensa mole di lavoro. Ma siccome in nessun paese al mondo i processi durano a vita, bisognerebbe non intasare i tribunali con processi destinati più a suscitare clamore mediatico che ad assicurare giustizia.

Ogni volta mi propongo di non commentare più le uscite del dottor Gratteri ma, alla mia età non posso consentirmi il lusso di esser vile, così come non ci è consentito il silenzio dinanzi al 99% della stampa, soprattutto calabrese, che va in sollucchero qualsiasi cosa il procuratore di Catanzaro dica o faccia. Ed , in questi giorni, i giornali parlano d’un Gratteri “Furioso”, anzi di più “Un fiume in piena”, una furia scatenata A farlo arrabbiare è la “Riforma Cartabia” che vorrebbe mettere tempi certi, e secondo alcuni ragionevoli, al processo penale.

Si può essere d’accordo o meno con la Cartabia, ci mancherebbe altro. A patto, però di prendere atto che ci troviamo dinanzi ad una studiosa di primissimo piano, che ha ricoperto il ruolo di presidente della Corte costituzionale con dignità ed onore. Gratteri invece, avrà mille virtù, ma è solo un dirigente di un ufficio periferico dello Stato. E, In quanto tale, è chiamato ad applicare le leggi non ad approvarle. Così come il dirigente scolastico non ha il compito di approvare le leggi sulla pubblica istruzione.

La sovrapposizione dei ruoli causa disastri.

Ora entriamo nel merito: il dottor Gratteri è preoccupato che, a causa della “Riforma Cartabia”, potrebbero saltare molti processi, anche importanti, perché gli uffici non sono in grado di far fronte all’immensa mole di lavoro. Ma siccome in nessun paese al mondo i processi durano a vita, bisognerebbe non intasare i tribunali con processi destinati più a suscitare clamore mediatico che ad assicurare giustizia. Ed ha questo punto bisogna salvare Gratteri da se stesso, altrimenti finisce col credere veramente alle cose che dice… anche quando sono contrarie a quelle che fa.

L’articolo completo di Ilario Ammendolia disponibile su Riviera 30 del 25 Luglio 2021. Questa settimana il giornale si trova in edicole, tabacchi e principali bar della Locride.