Il ritorno di Sebi Romeo

119

Il caimano divenne un nomignolo importante, qualche anno fa, quando Bersani lo inventò per individuare i suoi nemici interni ed esterni nelle votazioni del presidente della Repubblica. Ma in politica è facile salire, cadere, rialzarsi e risalire, così, anche se con le solite armi scorrette tipiche della politica Calabrese, cioè arresto, gogna mediatica e assoluzione, Sebi Romeo, nella foto con il segretario del PD di Locri Peppe Fortugno, in questi giorni di congressi, celebra il suo grande ritorno. Per quello che è successo, per la nostra storia, per la condivisione di una volontà continua di impegnarsi per il bene e il buono, voglio salutare con un brindisi, alla vecchia maniera, questo ritorno dell’amico Sebi.