Il tempo dei ricordi

47
Foto: Corriere della sera

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 23 Aprile.

Accadde che:

1616 (406 anni fa): nel mondo della letteratura questa data è ormai simbolica, poiché accomuna la scomparsa di tre grandi autori di fama internazionale, motivo per cui l’UNESCO ha proclamato questo giorno “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”. Infatti, quel giorno morirono lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l’inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616). Inoltre, ironia della sorte, il 23 aprile ricorre anche l’anniversario di nascita di alcuni autori moderni, quali l’inglese William Shakespeare, il francese Maurice Druon (1918-2009), l’islandese Haldor K.Laxness (1902-1998), il russo Vladimir Nabokov (1899-1977), lo spagnolo Josep Pla (1897-1981) e il colombiano Manuel Mejía Vallejo (1923-1998). Durante la 28ª sessione della Conferenza Generale, organizzata a Parigi nel 1995, l’Organizzazione proclamò il 23 aprile Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Nata con l’intento di promuovere la letteratura e la proprietà intellettuale, questa festa si pone anche l’importante obiettivo di diffondere la cultura nelle nuove generazioni, quale mezzo ottimale per la crescita personale e sociale. Ormai festeggiata in più di 100 paesi, ogni anno coinvolge attivamente associazioni di volontariato, enti pubblici e privati, per aiutare il mondo dell’editoria e delle biblioteche.

2005 (17 ani fa): avviene la pubblicazione del primo video di Youtube, che segnerà il lancio definitivo della piattaforma di video-sharing più importante al mondo. Il filmato, della durata di diciotto secondi, fu girato di fronte ad una gabbia di elefanti dello Zoo di San Diego, in California, intitolato “Me at the zoo”. Da quel momento Youtube è la piattaforma che ha registrato la più alta crescita percentuale su base decennale, tanto che nel 2006 venivano visualizzati circa 100 milioni di video e oltre 60mila nuovi filmati caricati ogni 24 ore. Ed è proprio nel 2006 che gli sviluppatori della piattaforma cedono i diritti a Google per 1,65 miliardi di dollari. Nasce così, nei primi anni duemila, il fenomeno della condivisione video. Nascono canali, contenuti, personaggi sempre più creativi che si ritagliano uno spazio nell’opinione pubblica attraverso il web. Emergono così delle vere e proprie professioni, nascono gli “Youtubers” che attraverso la condivisione dei propri contenuti riescono ad ottenere un notevole seguito di pubblico.

Nato oggi:

1564 (458 anni fa) nasce, a Stratford-Upon-Avon (Regno Unito), William Shakespeare drammaturgo e poeta, considerato dalla critica come una delle più grandi personalità della letteratura di ogni tempo. La sua famiglia apparteneva alla classe benestante inglese e, nel 1582, lo scrittore sposa Anne Hathaway, bella ragazza di umili origini, che darà al drammaturgo ben tre figli. Intanto, William ha già intrapreso con decisione la scelta di vivere per il teatro. Non solo si dedica anima a corpo all’attività di attore, ma spesso scrive da solo i testi, tanto che dopo qualche anno può già vantare una cospicua produzione. Difficile inquadrare la sua notevole produzione artistica, che annovera drammi storici, commedie e tragedie. Indubbiamente sono presenti temi e personaggi che preludono all’esperienza romantica. Tra il 1594 e il 1599, Shakespeare scrisse alcune delle sue opere più straordinarie: “Sogno di una notte di mezza estate”, “Romeo e Giulietta” “Riccardo III” e “Il Mercante di Venezia”. Muore, a Stratford-Upon-Avon, il 23 aprile 1616.