Il tempo dei ricordi

82

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 6 Aprile.

Accadde che:

1943 (78 anni fa): viene pubblicato a New York Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, da Reynal & Hitchcock nella traduzione inglese e, qualche giorno dopo, nell’originale francese. È un racconto molto poetico che, affronta temi come il senso della vita, il significato dell’amore e dell’amicizia. Ciascun capitolo, del libro, narra di un incontro che il protagonista fa con diversi personaggi su diversi pianeti e, ognuno di questi bizzarri personaggi, lascia il piccolo principe stupito e sconcertato dalla stranezza dei “Grandi” Ad ogni modo, ciascuno di questi incontri è uno stereotipo della società moderna e contemporanea. Tra le frasi, presenti nel racconto, ricchi di significato:“In principio tu ti sederai un po’ lontano da me, così, nell’erba. Io ti guarderò con la coda dell’occhio e tu non dirai nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un po’ più vicino…”

2009 (12 anni fa): avviene il terremoto dell’Aquila, alle ore 3:32 con una magnitudo 5.9; VIII-IX scala Mercalli ha scosso e distrutto la città de L’Aquila e tutto il territorio circostante, causando 309 morti, migliaia di sfollati e ingenti danni materiali. Numerose sono state anche le persone estratte vive dalle macerie, anche dopo diverse ore dal terremoto. Dal punto di vista della ricostruzione privata, si è a buon punto, molte cose sono state fatte; ma dal punto di vista dell’edilizia pubblica, tutto è fermo.

Nato oggi:

1866 (155 anni fa): nasce a Rosarno (Reggio Calabria) Francesco Foberti storico. Collaboratore de “L’Unità”di Salvemini prima e poi della “Voce” di Prezzolini, ha avuto attenzione per la questione meridionale, ma è sul versante del pensiero gioachimita che si distingue con i saggi: “Gioacchino da Fiore” e “Gioacchino antico e moderno”. Muore a Rosarno il 15 febbraio 1945.