Il tempo dei ricordi

46
Foto: rb casting

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 6 Luglio.

Accadde che:

1785 (237 anni fa): il dollaro viene unanimemente scelto come unità monetaria degli Stati Uniti. Fu la prima volta che una nazione adottava un sistema decimale per la valuta. Fino al 1791 il valore del dollaro era legato a quello dell’argento, dell’oro o a una combinazione dei due. Dal 1792 al 1873 il dollaro era supportato liberamente da oro e argento, in rapporto di 15 a 1, con un sistema chiamato bimetallismo. Attraverso una serie di cambiamenti legislativi avvenuti tra il 1873 e il 1900, l’importanza dell’argento fu via via diminuita fino all’adozione formale del gold standard. Il gold standard sopravvisse, con molte modifiche fino al 1971. Originariamente era ulteriormente suddiviso in 1000 mills, utilizzati fino a quando il Secondo Conflitto Mondiale non rese l’alluminio troppo costoso per essere utilizzato come metallo da conio e l’inflazione crescente li rese di valore insignificante.

1919 (103 anni fa): l’Airship britannico R-34 atterra a New York, portando a termine la prima traversata dell’Oceano Atlantico su di un dirigibile. Il 1° luglio 1919, il dirigibile fu gassato al limite e caricato a pieno regime, e a fine serata era pronto. L’ora di partenza ufficiale è stato fissato alle 2:00 (GMT) del 2 luglio. Le previsioni del tempo erano favorevoli e, con qualche anticipo, alle 1.42 del mattino (GMT) fu dato il segnale di rilascio. L’R34 si alzò lentamente verso il nebbioso cielo notturno. La vita a bordo nei giorni successivi si è svolta secondo il programma prefissato, così i pasti e i tempi di riposo concordati. L’intrattenimento dell’equipaggio era assicurato da varietà di musiche jazz, che potevano essere ascoltate dal grammofono di bordo. Sembra che si sia verificato un solo problema. Alle 14.00 del primo giorno si scoprì che un clandestino era riuscito a salire a bordo del dirigibile e a nascondersi nel magazzino. Il numero delle persone a bordo non doveva superare le trenta unità, per necessità di peso e d’ingombro. Nonostante le disposizioni, due ore prima del volo, William Ballantyne riuscì a nascondersi approfittando dell’oscurità. Era uno degli addetti che aveva lavorato a terra. Le condizioni anguste e l’odore del gas, molto forte nella zona del magazzino, fecero insorgere una forte nausea, cosicché Ballantyne fu costretto ad uscire dal nascondiglio. Fu portato di fronte allo stato maggiore, ma fu deciso che nulla si poteva fare al riguardo. I presenti convennero che se avessero sorvolato la terra ferma, Ballantyne sarebbe stato espulso fuori bordo con il paracadute, ma dal momento che il prossimo approdo sarebbe stato in America, non si poteva che trattenerlo a bordo. Ballantyne fu impegnato come cuoco e per quanto riguarda il secondo clandestino, il gattino Whoopsie, servì ad offrire ulteriormente svago e conforto ai membri dell’equipaggio. L’R34 atterrò alle 9.54 del mattino del 6 luglio, dopo 108 ore e 12 minuti di volo

Scomparso oggi:

2020 (2 anni fa): muore, a Roma, Ennio Morricone compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore. Nato, a Roma, il 10 novembre 1928 è stato uno tra i più leggendari della musica da film internazionale. All’età di 10 anni, inizia a frequentare il Conservatorio di S.Cecilia nella classe di Tromba di Umberto Semproni. L’insegnante di Armonia complementare intuisce le precoci doti del giovane Ennio e gli suggerisce lo studio della composizione, che inizierà nel 1944. Due anni più tardi, ottiene il diploma in tromba, e compone “Il Mattino”, per canto e pianoforte su testo di Fukuko, primo di una serie di 7 Lieder giovanili.  In seguito, compone “Imitazione”, per canto e pianoforte su testo di Giacomo Leopardi. È nel 1955 che Ennio Morricone imbocca quella che riconoscerà come la sua vera strada, iniziando ad arrangiare musiche per il cinema. Negli anni ’60 nasce un sodalizio destinato a segnare un’epoca: la collaborazione con Sergio Leone e il suo cinema western: “Per un pugno di dollari”, “Il buobo, il brutto e il cattivo” che gli darà grande fama. Inoltre, con Leone firmerà anche il pluripremiato “C’era una volta in America”. Nel 2004, a Verona, nel più importante teatro all’aperto che il mondo conosce, l’11 settembre, Morricone ha diretto un concerto “contro tutte le stragi della storia dell’umanità” dove ha presentato per la prima volta la sua composizione “Voci dal silenzio”. Nel 2007 l’Academy Awards americana conferisce ad Ennio Morricone il premio Oscar alla carriera. Nove anni più tardi vince un nuovo Oscar: questa volta è per la colonna sonora del film “The hateful Eight” di Quentin Tarantino.