Il tempo dei ricordi

44
Foto: raiplay

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data dell’8 Settembre.

Accadde che:

1943 (79 anni fa): viene reso pubblico l’armistizio di Cassibile, in cui l’Italia firma la resa incondizionata agli Alleati. Tale atto sancì il disimpegno dell’Italia dall’alleanza con la Germania nazista di Adolf Hitler, l’inizio della campagna d’Italia e della Resistenza nella guerra di liberazione italiana contro il nazifascismo. L’annuncio dell’armistizio da parte degli alleati colse del tutto impreparate le forze armate italiane. Il mattino successivo, di fronte alle prime notizie di un’avanzata di truppe tedesche, il re, la regina, il principe ereditario, Badoglio, due ministri del Governo e alcuni generali dello stato maggiore fuggirono da Roma, dirigendosi verso il Sud Italia, per mettersi in salvo dal pericolo di una cattura da parte tedesca. La fuga si arrestò a Brindisi che divenne per qualche mese la sede degli enti istituzionali.

1966 (56 anni fa): va in onda il primo episodio della serie televisiva Star Trek, un genere fantascientifico, con una serie televisiva ideata da Gene Roddenberry, divenuta in seguito tra le più popolari nella storia della televisione. Dal successo della prima serie, sono derivate nel corso di quasi cinquant’anni altre cinque serie televisive e tredici pellicole cinematografiche. Per il 2017, anno del cinquantenario, è stata annunciata una nuova serie televisiva. Star Trek narra delle vicende degli umani del futuro, appartenenti a una Federazione dei pianeti uniti che riunisce sotto un unico governo numerosi popoli di sistemi stellari diversi, e delle loro avventure nell’esplorazione del cosmo, alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima. A Star Trek sono stati assegnati vari premi tra cui 33 Emmy, 5 premi Hugo, vari Saturn Award e un Oscar su 14 candidature ottenute dai film.

Scomparso oggi:

2009 (13 anni fa): muore, a Montecarlo, Mike Bongiorno all’anagrafe Michael Nicholas Salvatore Bongiorno, è stato un conduttore televisivo e radiofonico. Nato, a New York, il 26 maggio 1924, giovanissimo si trasferisce in Italia. Durante la Seconda Guerra Mondiale interrompe gli studi e si unisce alle formazioni partigiane in montagna. Arrestato dai nazisti, trascorre sette mesi nel carcere milanese di San Vittore. Dopo aver condotto negli USA nel 1946 il programma radiofonico “Voci e volti dall’Italia”, si stabilisce definitivamente in Italia nel 1953, chiamato a sperimentare la neonata Televisione con il programma “Arrivi e partenze”. Il programma va in onda il 3 gennaio 1954 alle 14.30: è il primo giorno di trasmissioni della televisione italiana. Il programma che incorona Mike Bongiorno come icona televisiva è sicuramente “Lascia o raddoppia?” primo grande quiz della storia della TV italiana, successo incredibile, tanto da far chiudere i cinema al giovedì sera. Nel 1977 conosce Silvio Berlusconi, il noto imprenditore capisce che è giunto il momento di creare in Italia la TV privata; per avere successo chiama i più grandi personaggi della TV fino a quel momento come Corrado, Raimondo Vianello, Sandra Mondaini e Mike Bongiorno. Mike è il primo a portare gli sponsor nelle sue trasmissioni su TeleMilano (la futura Canale 5). Dal 1989, ha condotto con grande successo “La ruota della fortuna”, game show di provenienza americana, arrivando a stabilire lo strabiliante record di 3200 puntate. Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha conferito nel 2004 l’onorificenza di “Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica” al neo ottantenne Mike.