Incidente con due morti per una buca, cinque indagati

510

Ebbero un incidente fatale con lo scooter a causa di una buca nel 2018. Dopo la conclusione delle indagini ci sono cinque indagati. Domenico Spinella e Maria Teresa Manto, le persone morte nell’incidente causato da una buca, in via Nazionale a Pentimele. Notificate le conclusione delle indagini a 5 funzionari del comune di Reggio e dell’Anas

L’incidente avvenne il 2 novembre 2018, quando i due fidanzati, mentre erano a bordo di uno scooter, una ruota di esso finì in una buca, ribaltando il mezzo e facendo catapultare, per poi poi cadere rovinosamente sull’asfalto, i due ragazzi. La buca era presente da più di cinque giorno e non era in nessun modo segnalata, per questo sono indagati cinque funzionari del comune di Reggio e dell’Anas, per omicidio colposo.

Secondo la Procura, i cinque indagati con “imprudenza, imperizia, e negligenza” avrebbero abbandonato, “per diversi giorni il tratto stradale in precarie e pericolosissime condizioni” e “senza metterlo in sicurezza”.

I funzionari coinvolti nell’omicidio sono: Giuseppe Grimoli, l’amministratore delegato del Consorzio stabile “Aurea” di Rende (Cosenza) che stava eseguendo i lavori di rifacimento del manto stradale e della segnaletica, al mobility manager del Comune Lorenzo Benestare, al coordinatore per la sicurezza dei lavori per conto dell’Anas Vincenzo Barillà, al responsabile area compartimentale dell’Anas Luigi Mupo e all’istruttore direttivo del comando di polizia municipale Salvatore Giuseppe Garofano.