Indagati per sfruttamento dei propri dipendenti, Gdf sequestra 3,5 milioni ad imprenditori calabresi

596

I finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro, su disposizione del GIP, hanno eseguito il sequestro di beni del valore di 3,5 milioni di euro, il controllo giudiziario di due società (facenti parte di una holding lametina) operante nel settore dei trasporti.

I proprietari delle varie società avrebbero violato, dal 2016, le norme in materia di sfruttamento del lavoro, pagando gli impiegati meno rispetto alla quantità e qualità dei servizi prestati, rispetto anche ai CCNL. Nonché la misura interdittiva dell’attività di impresa nei confronti dei 6 amministratori delle società.