Io ho un sogno!

119

Io ho un sogno, un piccolo sogno di uomo e di cittadino comune e cioè che dinanzi ad elezioni che si svolgeranno a settembre secondo le regole di una legge elettorale antidemocratica e truffaldina e che saranno gestite da partiti senza popolo, nasca dal basso un “PATTO per la difesa e l’attuazione della Carta Costituzionale e per l’abrogazione delle modifiche al titolo V della stessa.
Un Patto per l’uguaglianza, la democrazia e la tutela concreta della libertà.
Un Patto sanamente meridionalista e decisamente garantista.
Un Patto per la Pace “prima di tutto e innanzitutto”.
Un Patto sottoscritto da milioni di cittadini chiamati ad essere custodi e garanti della Costituzione. Spesso lodata ma mai attuata.
Ma il mio è solo un sogno d’un vecchio combattente per la libertà e la democrazia e come nei bei sogni, quasi per gioco proviamo a vedere quanti saremmo a sottoscrivere il nostro Patto. Ed immaginiamoci una grande assemblea magari, tiro a sorte, per il 4 agosto?
E’ solo un gioco.
Ma anche le elezioni così come si profilano all’orizzonte saranno un gioco ma non innocente come il nostro ma tragico perché umilieranno, una volta ancora la Costituzione e il Parlamento e contribuiranno ad innalzare un muro tra popolo e caste. Umilieranno, ancora una volta i cittadini a vantaggio dei Poteri veri che avranno in mano le nostre vite.
Per non pensarci, proviamo a giocare. Male non fa!