La Calabria rimane in zona rossa

77

La Calabria rimarrà in zona rossa, anche nella prossima settimana. Il rischio rimane alto.

La Calabria rimarrà in zona rossa anche la prossima settimana. E’ quanto emerge dal monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute che classifica la regione con livello di rischio alto. In più la regione ha anche il secondo indice Rt puntuale più alto (insieme alla Campania) a 1.33 ed un tasso di occupazione dei posti letto in area medica ospedaliera stabilmente superiore al 40% da alcuni giorni. Ieri sono stati registrati 465 nuovi contagi da coronavirus e 12 morti.

I calabresi si preparano, così, a trascorrere la seconda Pasqua in regime di restrizioni.

Ricordiamo le regole da rispettare in zona rossa:

  • Si potrà uscire dalla propria abitazione soltanto per motivi di lavoro, di salute e di assoluta necessità, oltre che proprio per le visite a familiari e amici previste dalla deroga. Gli spostamenti, in caso di controllo delle forze dell’ordine, andranno giustificati con l’autocertificazione. Sono quindi vietati picnic e gite fuori porta. Lo spostamento dovrà avvenire tra le 5 e le 22.
  • Chiusi tutti i negozi considerati “Non indispensabili”. Restano aperti supermercati, farmacie, edicole ed esercizi commerciali con articoli per l’infanzia.
  • Per bar e ristoranti soltanto asporto fino alle 18 per i locali senza cucina e fino alle 22 per i locali con cucina. La consegna a domicilio sarà invece consentita senza limiti di orari.
  • In zona rossa, anche nei giorni di Pasqua, sarà possibile fare attività motoria soltanto singolarmente e nei pressi della propria abitazione.