Le agroenergie come sviluppo e diversificazione del reddito

59

Il presidente della Copagri Calabria, Francesco Macrì, ha organizzato per giovedì 7 luglio l’incontro “Le agroenergie come sviluppo e diversificazione del reddito”, il quale si terrà dalle ore 10:30, a Catanzaro. Lo scopo di tale riunione è quello di cercare di aumentare le attività di coltivazione agricola e pastorale nel rispetto dell’ambiente, individuando strade sempre più ecologiche. Il Mipaaf, Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, appoggiando questa iniziativa, ha stanziato ben 1,5 miliardi di euro. Al convegno prenderanno parte l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo e Sergio Marini e Alessandro Pierantoni, rispettivamente presidente e coordinatore tecnico nazionale di GAIA Energia.

“La recente pubblicazione da parte del Ministero della Transizione Ecologica delle linee guida in materia di impianti agrivoltaici permette al primario di cominciare a lavorare sull’individuazione di percorsi sostenibili per la realizzazione delle infrastrutture energetiche che consentano di coniugare l’esigenza di rispetto dell’ambiente e del territorio con quella di raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione, assicurando al contempo la continuità delle attività di coltivazione agricola e pastorale”. Lo sottolinea il presidente della Copagri Calabria Francesco Macrì, spiegando che muoverà da queste premesse l’incontro “Le agroenergie come sviluppo e diversificazione del reddito”, che si terrà giovedì 7 luglio, dalle ore 10:30 alla Cittadella Regionale di Catanzaro.

“Una grande spinta allo sviluppo delle agroenergie – aggiunge Macrì – arriverà poi dal decreto del Mipaaf sul cosiddetto ‘Parco Agrisolare’, anch’esso di recentissima pubblicazione, con cui vengono messi a disposizione del primario ben 1,5 miliardi di euro a valere sui fondi del PNRR; in attesa di superare il penalizzante vincolo dell’autoconsumo, tale testo rappresenta certamente un’ottima base di partenza per promuovere gli investimenti per la realizzazione degli impianti fotovoltaici sulle coperture delle stalle e dei capannoni delle aziende agricole, dando una concreta risposta alla necessità di ridurre i costi energetici a carico delle imprese e fornendo al contempo un grande contributo per l’efficienza energetica del comparto”.

I lavori, ai quali sono invitati a partecipare tutti gli agricoltori e gli allevatori della zona e delle regioni limitrofe, saranno conclusi dall’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo; oltre al presidente Macrì, interverranno, inoltre, Sergio Marini e Alessandro Pierantoni, rispettivamente presidente e coordinatore tecnico nazionale di GAIA Energia, la cooperativa promossa dalla Copagri per raccogliere la sfida della transizione energetica e sostenere la produzione e il consumo delle agroenergie, i quali esamineranno e approfondiranno le grandi potenzialità legate all’utilizzo degli impianti fotovoltaici e agrivoltaici.