fbpx
mercoledì, Aprile 24, 2024
spot_img
HomeApprofondimentiLenin Montesanto: "Occhiuto cambia paradigma turismo in Calabria"

Lenin Montesanto: “Occhiuto cambia paradigma turismo in Calabria”

Comunicazione Istituzionale/Strategica – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying in merito alle politiche di Occhiuto in Calabria.

Uno: del turismo, anzi delle politiche per i turismi, non può occuparsi solo un dipartimento regionale; deve essere impegno trasversale a più se non a tutti i dipartimenti. Due: la Calabria, fino ad oggi sottoutilizzata sotto il profilo turistico, è come un continente che contiene anche, ma non soltanto, il mare. Tre: la Calabria può ambire a diventare destinazione turistica di seria A. Quattro: per decenni tutte le iniziative che hanno riguardato la promozione della regione sono state fatte al di fuori di una logica strategica.

CALABRIA STRAORDINARIA SOLO SE DISTINTIVA. SENNÒ È ORDINARIA

È finalmente scolpito in questi quattro passaggi chiave ed inequivocabili del Presidente
Roberto Occhiuto – dichiara Lenin Montesanto, Program Manager della Cabina di Regia sui
MID della Regione Calabria – il vero, epocale punto di non ritorno, concettuale e
metodologico, nella progettazione turistica futura di questa terra che, così come non è
stato fatto ieri e come continua a non esser fatto ancora oggi in fiere ed appuntamenti di
settore, deve iniziare ad essere comunicata – scandisce – a tutti i potenziali target di
viaggiatori internazionali, attraverso tutto ciò che la distingue, rendendola inedita ed
inesplorata e, quindi, per questo e solo per questo, extra-ordinaria, Straordinaria appunto.
MID, MAPPATURA A DISPOSIZIONE FILM COMMISSION DA MAGGIO 2023
Mi riferisco con ogni evidenza – aggiunge – alla mappatura dei Marcatori Identitari
Distintivi (MID) ufficialmente depositata a maggio 2023 alla Fondazione Calabria Film
Commission, esito puntuale di un progetto innovativo e senza precedenti per qualità,
metodo e prospettiva nella storia regionale, finalizzato alla riscrittura della narrazione della
Calabria come destinazione esperienziale, da destagionalizzare ed internazionalizzare; un
percorso originale di marketing territoriale, nato e proposto in e dalla Calabria, un modello
di progettazione non ancora esploso in tutte le sue declinazioni, aperto ad ogni ulteriore
integrazione e di sviluppo e che – sottolinea Montesanto che è anche ideatore della definizione dei MID – nelle sue premesse si è espressamente nutrito proprio di quei quattro punti fermi ribaditi con assoluta chiarezza dal Presidente Occhiuto, concludendo il partecipato evento dal titolo Calabria Straordinaria: il Futuro del turismo, ospitato nella giornata di ieri (lunedì 19 febbraio) nella Cittadella Regionale, a Catanzaro.

SUL TURISMO SI CAMBIA CON VISIONE NUOVA, STRATEGICA E COMPETITIVA

Una visione complessiva, nuova e competitiva rispetto al passato che, come è stato
espressamente ribadito anche nel documento finale di uno dei sei tavoli di lavoro, quello
sugli eventi, che ha visto l’intervento del direttore generale Giacomo Giovinazzo,
l’amministrazione regionale ha messo in atto con diverse azioni sistemiche per ampliare e
innovare l’offerta regionale con nuovi prodotti sostenibili.

CON I MID SI INTERNAZIONALIZZA E DESTAGIONALIZZA DESTINAZIONE
CALABRIA

Una di queste è promuovere l’immagine della Calabria puntando sui marcatori identitari,
sul patrimonio materiale e immateriale; ma anche sostenere l’apertura internazionale del
sistema regionale; implementare azioni di scouting per l’individuazione delle opportunità di
investimento e promuovere eventi in grado di generare impatti sul versante dell’attrazione
turistica e degli impatti socio-economici.

RYANAIR, RISULTATO STRAORDINARIO DEL PRESIDENTE OCCHIUTO

Sintesi di questo nuovo modello di gestione delle politiche per i turismi diverso rispetto al
passato, promosso e avviato dal Presidente che così ha virtuosamente interpretato la
trattenuta delega al turismo è – continua – sicuramente l’impegno preciso e mirato portato
avanti con abnegazione ed autorevolezza nei mesi scorsi ed ancor di più il risultato
straordinario raggiunto e spiegato a conclusione dell’evento di ieri: un milione di
passeggeri e quindi di turisti in più, grazie all’accordo storico raggiunto con Ryanair per
l’implementazione dei voli nei tre aeroporti calabresi. Al netto – prosegue il comunicatore e lobbista, definendo innegabile il cambio di passo impresso da Occhiuto – di tutte le altre valutazioni emerse nel proficuo confronto con gli operatori del settore e con il prestigioso parterre nazionale ed europeo di esperti econtributi, oggi ci si può avviare a chiudere il cerchio.

STOP CON MARE E MONTAGNA, CLICHÉ SUPERATO GIÀ NEI MENÙ ANNI ’90

Attraverso la mappatura dei MID, di cui la Regione Calabria già dispone e per la messa a
terra della quale vi erano e sono anche le risorse inizialmente necessarie, possono essere
ora forniti dal committente istituzionale a Ryanair nel caso specifico così come a qualsiasi
altro vettore o canale-strumento di disseminazione, tutti quei contenuti distintivi per una
narrazione che, al di là del cliché mare/montagna superato persino nei peggiori menù della
ristorazione commerciale anni ‘90, sia sostanzialmente nuova e competitiva, posizionando
nel mercato globale dei turismi una Calabria che – restano, anch’esse, parole chiave di
Occhiuto – l’Italia ed il mondo ancora non si aspettano.

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -