Lettera del presidente Autelitano all’onorevole Viscomi

25

Il Presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte, Leo Autelitano, invita l’onorevole Viscomi a visitare il parco, in relazione alla richiesta di chiarimenti da parte del parlamentare.

Gentile Onorevole Viscomi,

mentre l’Aspromonte veniva trafitto ed incendiato da mani criminali, noi e centinaia di volontari continuavamo a lottare, “quasi a mani nude”, per salvare anche la singola foglia del patrimonio naturalistico della nostra montagna.

Querce secolari, pinete storiche, Faggete patrimonio dell’Umanità: tutto è stato a rischio. Il fuoco ha divorato il nostro bosco, ha tolto l’ossigeno alle future generazioni, ha privato gli animali del loro cibo, ha colpito le attività dei nostri imprenditori. Ha ucciso vite innocenti.

Mentre il dramma si consumava e ci toglieva il sonno, ho appreso di una Sua interrogazione parlamentare in Commissione Ambiente. In attesa di poter reperire il testo in forma integrale, alla riapertura delle Camere, mi attengo a quanto sinteticamente riportato dagli organi di stampa e, contemporaneamente, mi pregio di invitarla presso la sede dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte per visionare in forma diretta e, non tramite terze persone, tutti gli Atti pubblici.

Avrà così modo di rendersi edotto sulle questioni tecniche che la Sua interrogazione solleva e che, sono certo Lei comprenderà, non possono essere trattate con superficialità o faciloneria.  D’altronde, da Egregio rappresentante istituzionale ed ex Vicepresidente della Regione, capirà, attraverso una semplice lettura degli Atti, la linearità di quanto accaduto in questi mesi in seno all’Ente ed il pieno rispetto delle Leggi e delle normative.

Potrà prendere contezza dei normali e fisiologici processi che hanno portato alla richiesta di trasferimento di ex funzionari del Parco ad altri Enti: istanze inappuntabili verso le quali è stato concesso il naturale nulla osta, senza ostacolare le volontà e le aspirazioni dei funzionari in questione.

Presso la nostra sede, inoltre, potremo anche chiarirle ogni dubbio circa la stabilizzazione di tutti i precari che per oltre venti anni hanno prestato servizio al Parco Nazionale dell’Aspromonte nella veste di lavoratori LSU. Comprenderà che tutto l’iter amministrativo ha goduto dei supporti legislativi intervenuti in materia.

Gentile Onorevole Viscomi, gli uffici dell’Ente, in piena attuazione degli obblighi di trasparenza e partecipazione, sono a completa disposizione di tutti i cittadini che vogliano prendere visione di atti e documenti, comunque già rintracciabili sul sito internet.

Ci farà piacere ricevere la Sua visita, che siamo certi avverrà nei giorni a venire. Un deputato come Lei, eletto nel territorio, percepirà il bisogno di guardare con i propri occhi il dramma vissuto dall’Aspromonte. Una sensibilità che purtroppo, fino al momento, nessun rappresentante eletto ha avvertito e dimostrato, se non qualcuno che proprio calabrese non è.

Il Presidente

Leo Autelitano