Liceo scientifico “Zaleuco”: prestigioso traguardo con il video “Gerace”

155

Altro eccellente traguardo è stato raggiunto dal Liceo Scientifico Zaleuco di Locri, guidato dal Dirigente Carmela Rita Serafino. La classe IV B della scuola, infatti, seguita, con scrupolosità e professionalità, dalla referente professoressa Rosella Fontana, è risultata vincitrice, con il video “GERACE”, per la sezione “Territorio e Comunità” del concorso “Racconta il tuo Territorio”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania.

L’iniziativa è nata con l’intento di stimolare nei giovani la conoscenza del proprio territorio, soprattutto dei centri piccoli o periferici, e motivare nei suoi confronti: a) lo spirito di appartenenza; b) la consapevolezza del patrimonio culturale (storia, arte, caratteristiche socio/economiche e sociali); c) la sensibilità verso le risorse naturali e il loro corretto utilizzo; d) la capacità di analisi e di giudizio sui fattori criticità e/o positività; e) la creatività e più in generale le attività espressive. Il concorso ha frequenza annuale ed è articolato in tre sezioni: 1) Sezione Turismo, con l’intento di mettere in risalto le attrattive paesaggistiche, artistico – culturali ed enogastronomiche di borghi e villaggi rurali; 2) Sezione Ambiente e Natura, con la finalità di documentare le caratteristiche climatiche e naturali del territorio; 3) Sezione Territorio e Comunità, con la finalità di far emergere le radici culturali e i contesti socio – economici delle comunità del territorio. I ragazzi hanno scelto, tra le diverse modalità di realizzazione dell’elaborato, testo scritto, video e foto, quella del video, centrando perfettamente l’obiettivo. La giornata di premiazione si è svolta a Cosenza, giorno 17 Maggio, ed è iniziata con l’accoglienza delle due organizzatrici dell’evento, Valeria Giordano e Rosa Cardillo, che hanno tenuto, durante tutto il percorso concorsuale, i contatti con tutte le scuole partecipanti della Calabria e della Basilicata. Il discorso introduttivo è stato tenuto dal professore Mario Bozzo, Presidente del Premio per la Cultura Mediterranea/Fondazione Carical, affiancato dal Presidente della Fondazione, dottor Luigi Marrone e dal Direttore Mario Molinari. Il professore Bozzo ha evidenziato la principale finalità del Concorso, ovvero la conoscenza del territorio Calabro – Lucano, attraverso le risorse naturalistiche, turistiche ed enogastronomiche. Il professore Bozzo, inoltre, ha sottolineato l’importanza di avere una memoria solida del passato, per evitare un futuro incerto, invitando i rappresentanti delle scuole presenti di Calabria e Basilicata, a nutrire la propria curiosità, considerandola l’unico volano per una cultura vera e autentica. Si è, poi, passati, al momento della premiazione, in cui la classe IV B ha ricevuto il premio per la sezione scelta con il video “GERACE”, apprezzato dalla giuria per il taglio fortemente giornalistico. La referente del progetto, la professoressa Rosella Fontana, ha messo in evidenza il forte impegno sul campo dei ragazzi, che hanno dovuto affrontare non poche difficoltà burocratiche, mettendo in risalto spirito di iniziativa e passione per il loro territorio. Il rappresentante di classe, Domenico Reale, ha esposto, a seguire, le modalità di realizzazione del prodotto multimediale, riprendendo le parole del professore Bozzo sull’uso corretto della tecnologia, come il cellulare, a favore di un nobile scopo, ovvero la promozione della cultura e della conoscenza del territorio da parte della generazione del Terzo Millennio, allo scopo di preservare la memoria di luoghi, persone, opere artistiche e tradizioni. Sempre il rappresentante di classe ha, inoltre, ringraziato la Fondazione per l’ospitalità e l’opportunità data, e i compagni che non hanno potuto partecipare alla premiazione, per via delle restrizioni da Covid-19. A fine premiazione il professore Bozzo ha invitato tutti i ragazzi presenti a leggere, leggere e ancora leggere. A tale scopo le scuole otterranno una fornitura di opere letterarie di livello, per le proprie biblioteche. Un’esperienza unica, per gli allievi del Liceo Zaleuco, che hanno dato prova che il sapere non è solo conoscere contenuti, ma riuscire a riversarli a beneficio dell’ambiente in cui si vive e si opera, riuscendo a creare un ponte fra passato e futuro, che solo le nuove generazioni possono cementare. Rendere fruibili le proprie tradizioni, con tutto il bagaglio storico – economico – sociale, attraverso le nuove metodologie comunicative, fa sì che i segni del passato possano avere un eco globale, non solo a livello locale, ma anche nazionale e internazionale. Per arrivare a ciò è di rilevante importanza quello che può infondere la nostra generazione e ancor di più quelle passate, foriere di gesta eroiche leggende, miti, che si sono tradotti, nelle diverse epoche storiche, in esempi concreti di creatività artistica e culturale, plasmando un ambiente unico e straordinario che, fin dall’antichità, incanta, ispira, inorgoglisce e stupisce sempre e comunque.

Un meritatissimo riconoscimento, quindi, ai ragazzi della IV B del Liceo Zaleuco di Locri, segno dell’eccellente qualità didattico – educativa di tutti i componenti che operano per la formazione dei futuri araldi della nostra terra.

“Se vai in Calabria sentirai che c’è un odor di Calabria, come c’è un odor di neve, come c’è un odor di sole”. (Anselmo Bucci)

 

 

 

IL COMITATO PER LA COMUNICAZIONE