L’intervista shock di Harry e Meghan fa tremare la corona britannica

182

L’intervista di Harry e Meghan è andata in onda e i duchi non si sono risparmiati in rivelazioni scottanti, dal matrimonio segreto, passando per i pensieri suicidi di Meghan.

L’intervista bomba con Oprah Winfrey inizia alle 20, ora degli States (le due in Italia). È Oprah a esordire: “Voglio sottolineare che Meghan non ha ricevuto alcun compenso per questo colloquio”. Poi cominciano le domande a cui risponde prima la duchessa, da sola insieme alla conduttrice. Meghan Markle: “Il primo incontro con la Regina fu molto informale, spontaneo. Mi regalò un set formato da una collana e da orecchini di perle. Ho sempre fatto quello che mi veniva chiesto di fare, soprattutto nei rapporti con la stampa. Poi prosegue: “Il punto di rottura fu quando scrissero che avevo fatto piangere Kate. Ma era un’invenzione. Anzi, accadde esattamente il contrario. Pochi giorni prima delle nozze Kate fece delle osservazioni molto pesanti su come erano vestite le damigelle e sulla composizione dei fiori. Ci rimasi male e fui io a piangere. In seguito, Kate si scusò e la cosa finì lì, ma non per i tabloid che tirarono fuori questa storia mesi dopo”.

Meghan Markle non si ferma e rivela che fu la royal family a “Cambiare le regole” , affinché Baby Archie non diventasse principe e precisa: “Ero incinta da qualche mese di Archie e cominciai a sentire strane conversazioni. A Palazzo c’era chi ipotizzava che mio figlio non avrebbe dovuto ricevere alcun titolo regale. Si chiedevano quanto potesse essere scura la pelle del neonato e rapidamente, questi discorsi, alimentarono una campagna denigratoria di stampo razzista”.

Oprah è sconvolta e chiede a Meghan Markle chi abbia messo in giro queste voci. La duchessa di Sussex risponde: “Componenti della famiglia reale, ma non voglio dire altro. Questa rivelazione li danneggerebbe in maniera troppo grave”.

Meghan prosegue rompendo definitivamente gli argini: “All’inizio tutti mi avevano accolto bene, ma poi scoprii che la realtà era diversa. Non potevo fare nulla. Non potevo dire nulla. Ero stata messa a tacere. Cominciai a preoccuparmi per Archie. Il bambino, senza un titolo regale, non avrebbe avuto diritto ad alcuna tutela per quel che concerne le misure di sicurezza. Mi preoccupavo per Harry e per le minacce che gli arrivavano. Stavo male. E provavo vergogna ad ammetterlo. Ne discussi con mio marito. Mi rivolsi ai funzionari di corte, chiedendo di farci scudo dai giornali. Ma non accadde nulla. Arrivai al punto di rottura. Volevo andare in ospedale, ma non era così semplice. Non è che dal Palazzo puoi uscire così. Ero incinta ed ero gravemente depressa. Pensavo che non avrei più voluto vivere”.

A questo punto arriva il principe Harry a sostenere Meghan Markle. Il duca attacca subito la royal family: “Cercai di muovere le mie relazioni con la stampa. Ma i membri della famiglia reale hanno un patto non scritto con i tabloid: chi garantisce accesso, ottiene in cambio una copertura stampa di favore. Ne parlai con la mia famiglia. Feci osservare che 72 parlamentari condannavano la ‘Copertura coloniale’ su Meg. Ma nessuno fece nulla. Realizzai che dovevamo andare via da Londra,  non potevo permettersi alla Storia di ripetersi”, ha aggiunto, riferendosi alla triste sorte della madre, la principessa Diana.

Oprah vuole sapere i nomi di quelli che avrebbero voltato le spalle a Meghan Markle. Harry risponde che fu innanzitutto la regina Elisabetta: “Prima di prendere la decisione definitiva tre volte con la Regina e due con mio padre, che mi pregò di mettere per iscritto ogni cosa” –

Nell’intervista il principe Harry ha detto di essere stato “In trappola” nella famiglia reale prima che Meghan lo aiutasse a liberarsi. Racconta, anche, che il padre smise di rispondere alle sue telefonate. Harry voleva parlargli della sua intenzione di farsi da parte rispetto ai suoi impegni a Corte. «Ho avuto tre colloqui con mia nonna e due con mio padre prima che smettesse di rispondermi, negando con forza di aver colto alla sprovvista la Regina, nei confronti della quale ha detto di nutrire un grande rispetto. Infine, il principe dedica un pensiero alla madre scomparsa: “Diana sarebbe «arrabbiata e triste, ma vorrebbe la nostra felicità”.

Stratosferico l’assegno staccato dalla Cbs per l’intervista rilasciata dal principe Harry e da Meghan Markle a Oprah Winfrey. Non c’è un comunicato ufficiale dell’emittente americana, ma il Wall Street Journal ha fatto sapere che l’esclusiva è costata tra i 7 e i 9 milioni di dollari. Dunque tra i 5,8 e i 7,5 milioni di euro.