L’urlo dei ragazzi: “Basta Guerra”!

174

Una mattina, in classe, ascoltando i pensieri che i ragazzi hanno scritto sulla guerra, sono rimasta colpita dalla loro profonda sensibilità. Ancora una volta sono loro a regalare un importante insegnamento a noi adulti. Ecco, come gli alunni della scuola media “Corrado Alvaro”, di Siderno, stanno vivendo questo momento delicato.

Ancora una volta sono i ragazzi a regalarci un importante un insegnamento, dimostrando che noi adulti avremo bisogno di guardare la vita con i loro occhi genuini, in modo per evitare di inoltrarci nel più profondo egoismo. 

Ecco come degli alunni della classe 1 A, della scuola media “Corrado Alvaro” di Siderno, vogliono dire No alla Guerra.

La guerra è un qualcosa che non dovrebbe esistere, causa molta sofferenza. Ci sono persone che perdono famiglie e persone care. Inoltre, in guerra ci si sente soli e tristi. La guerra è un ostacolo davvero grand ed a superare, con molte lotte, morti e atrocità.  Credo che attaccando l’Ucraina, la Russia non abbia un cuore, per questo occorre fare qualcosa per aiutare la popolazione di questo paese.

Alessandro P.

Per me, è la dimostrazloneche l’uomo non cambi mai, perché non ha imparato che la guerra non risolve nulla, anzi porta solo morte, sofferenza e distruzione. Ormai è come se la guerra fosse l’unico modo di risolvere un problema. Bambini, donne e anziani soffrono e muoiono per colpa di situazioni che si potevano evitare, oppure risolvere in tantissimi altri modi che di sicuro non avrebbero portato morte e distruzione.

Antonio Giuseppe S

Io penso, che la guerra la faccia solo chi non ha voglia di dialogare e trovare un accordo. Alcune volte, penso ciò che sta accadendo nella Guerra tra Russia e Ucraina e penso a tutti gli uomini che stanno morendo e soffrendo per difendere il proprio paese, alle mogli che rimangono senza i propri mariti e ai bambini che rimangono senza i propri padri. È  un dispiacere immenso e sono vicina a tutti gli uomini che stanno combattendo e a tutte le persone che cercano di trovare un rifugio o di scappare. Spero che questa situazione si risolva il prima possibile è che questa guerra diventi presto un brutto ricordo 

Arianna M.

Io penso che questa guerra non serva a nulla. In molti pensano a chi è stato a farla scoppiare o al perché lo ha fatto, ma in pochi riflettano sulle sue conseguenze: alle persone che con questa storia non c’entrano nulla, eppure danno la loro vita per difendere il proprio popolo; a tutti i bambini ai quali, in questi giorni, a tutte le famiglie che si sono divise e non sanno quando potranno rivedersi di nuovo. Secondo me, colui che ha deciso di attaccare e invadere l’Ucraina, cioè Putin, credo che  non abbia un cuore. Dalle guerre passate dovevamo imparare a non commettere lo stesso errore, ma evidentemente ci sono persone che ancora non lo hanno capito. Siamo nel 2022 e sentire che c’è una guerra in corso è veramente terribile e preoccupante. L’unica cosa che ci resta da fare è quella di aiutare i cittadini. dell’Ucraina sperando che questa guerra diventi soltanto un brutto ricordo.

Emma P.

Io penso, che la guerra sia la cosa più brutta al mondo che può accadere. È scoppiata  la prima guerra mondiale e la seconda, ma non avrei neanche pensato che ci sarebbe stato il rischio di una terza. Il responsabile di tutto è Putin. La cosa che mi dispiace di più sono tutte le persone che stanno cercando rifugio e molti di queste si trovano nella metropolitana senza cibo, sicurezza e poco protezione. In ogni caso, sto facendo la preghiera ogni sera perché ritorni la pace

Francesca P.

La guerra in Ucraina è scoppiata il 24 febbraio, ed io mi sono svegliato con questa brutta notizia, perché nella mia famiglia mia zia è ucraina. I suoi genitori e fratelli vivono a Odessa. Sono riusciti a scappare tutti, tranne il padre e la madre. Questo mi fa paura e sono preoccupato per mia zia e la sua famiglia. Io penso che la guerra sia una cosa crudele perché per colpa di un solo uomo muoiono tutti e questo “uno” è Putin che, per me, si sta comportando come Hitler, perché sta lanciando le bombe su persone innocenti, tanti bambini e anziani. Ma io continuo a credere che presto  questa guerra finisca presto.

Gianluca C.

Anche se una guerra nel 2022 è molto improbabile è purtroppo la triste realtà, Russia e Ucraina stanno combattendo. Secondo me, l’uomo è un essere malvagio, ed è in situazioni come queste in cui dimostra la sua cattiveria. La guerra è una cosa sbagliata, perchè muoiono tantissime persone, tra cui la maggior parte bambini e anziani che la vorrebbero vedere solo come un brutto ricordo lontano. L’uomo non impara dai propri errori, infatti per questa guerra ci sarà probabilmente una crisi economica, che coinvolgerà anche altri paesi, che si propagherà fino a diventare una crisi mondiale. Questo significa che per colpa di una persona, ovvero Vladimir Putin ( colui che ha iniziato questa guerra bombardando la città ucraina di Kiev) devono pagarne tutti le conseguenze.

Lorenzo S.

Io penso che la guerra è una cosa bruttissima. Nella Guerra uccidono molti bambini, distruggono città, le case, gli ospedali e le strade. Io non vorrei che la guerra arrivasse in Italia, perché ho tanta paura e provo tanta tristezza, quando vedo le persone che scappano sotto i bombardamenti. Mi piacerebbe che nel mondo ci sia solo la pace, ma purtroppo non è così, perché ci sono degli uomini che pensano solo il comandare e avere sempre Il potere.

Ludovica R.

Penso che nel 2022 ci meritavamo la pace. Il mondo intero ha vissuto già una guerra negli ultimi due anni, ovvero quella del Covid-19, il mondo intero meritava di riprendersi e rialzarsi. La gente non deve più morire. La guerra non pota vita, ma solo la morte di essere umani che non hanno colpe, ma che amano tanto la vita. Aiutiamo tutte quelle persone che sono scappate per dare un futuro ai loro figli, uniamoci tutti insieme, perché solo così tutto può finire.

Giulia I.

Se penso ad una guerra nel 2022 mi viene da dire “impossibile”, invece sta accadendo. Secondo me, non bisogna prendersela con il popolo Russo perché neanche loro vogliono la Guerra Mi dispiace tanto per delle famiglie Ucraine che sono costrette a dividersi e per quei bambini morti nelle scuola o addirittura all’interno nelle proprie case. Quando vedo le immagini, al telegiornale, di strade, ed edifici distrutti mi vengono i brividi. Purtroppo è colpa di Putin che penso sia senza un cuore facendo così, volendo a tutti i costi la conquista dell’Ucraina. La pace è la cosa migliore.

Giulia Maria C

Ultimamente non si sente parlare tanto del Covid-19, ma di ciò che nessuno si aspettava: la guerra. Io prima la guerra la sentivo dai miei nonni, ora invece indiretta nei telegiornali. In questa guerra, molte persone sono fuggite, quando Putin il 24 febbraio ha deciso di attaccare l’Ucraina. Spero che la guerra non si diffonda in altri paesi e che finisca al più presto.

Lavinia C.

Secondo me, quello che sta accadendo è solo per interessi politici ed economici di alcuni capi stato. La guerra non ha mai portato bene e non lo porterà mai, perché è l’uomo che deve cambiare e sapere che le sue azioni negative ricadono su altre povere persone che fanno tranquillamente la loro vita. Ecco, questo sta accadendo in Ucraina, dove tutte quelle migliaia di persone soffrono ogni giorno per quello che non sarebbe mai dovuto accadere: la guerra. Perciò voglio mandare un messaggio di pace a tutti, facendo capire che l’uomo è stato creato per aiutare le persone in difficoltà, non per ucciderle e fargli perdere l’unica cosa buona di questo mondo: la famiglia. Quindi tutti quelli a favore della guerra si ribellino pure, ma capiscano anche, che mettendosi nei panni di chi soffre il mondo, già sulla terra sarebbe un paradiso.  E vorrei finire dicendo che le persone che lottano per la pace, non lo fanno tramite le armi, ma attraverso parole che vengono dal cuore; perché hanno imparato davvero dai loro errori.

Maria Lucia L.

Secondo me, la guerra è brutta. A me dispiace davvero tanto vedere, al telegiornale quei bambini soffrire. Adesso noi non abbiamo più gas. Io non mi arrendo la guerra deve finire, i bambini non devono più essere tristi. Noi non ci arrenderemo, uniremo le nostre forze  e sconfiggeremo la guerra. I bambini avranno i giocattoli e la guerra finirà.

Lucrezia C.

Per la guerra e per le armi i soldi ci sono sempre, ma i soldi per le persone senza una casa MAI!

Mattia P.

Io sono contraria a questa guerra, perché mi fa capire che il presidente russo Putin vuole a tutti i costi, anche uccidendo molte persone donne e bambini ucraine. In questo momento mi sono immedesimata in una bambina Ucraina: “Non riesco a capire il motivo di tante violenza contro di me e del mio popolo”, Non è possibile vedere in tv durante il telegiornale donne e bambini che scappano dalle loro case bombardate dall’esercito Russo di dirigersi i luoghi più sicuri e lontani dall’ Ucraina a causa della guerra, molte famiglie in Ucraina si sono divise, perché gli uomini devono arruolarsi e non possono scappare con le loro mogli e i bambini per sopravvivere sono costretti a nascondersi sotto terra. Purtroppo, la guerra dal suo inizio ha fatto moltissimi morti e spero che possa finire il prima possibile e che tra il popolo ucraino e russo ritorni la pace.

Melissa F.

Io penso che la guerra, in questo periodo, non si dovrebbe proprio fare, non riesco neanche a crederci. Una guerra nel 2022? Ma no è impossibile, invece è così. Mi metto nei panni di tutti i civili che devono nascondersi, lasciare le loro case e la loro città con la paura di morire. Spero tanto che questa guerra finisca.

Marika F.

Secondo me, la guerra è una cosa molto brutta. A me, dispiace molto per i bambini e per quelli che soffrono, secondo me Putin sbaglia a fare questo.

Michele Pio F.

Io della guerra penso che sia inutile, un’ “arma” che fa morire molte persone che non hanno alcuna responsabilità. Il presidente russo che ha voluto questa guerra, non ha saputo mettersi nei panni dei cittadini che sono obbligati a fuggire, nei bambini che non possono andare a scuola, non possono vivere una vita normale e sono in costante pericolo. A me, dispiace molto sia per i cittadini ucraini che per i bambini ucraini. Fortunatamente, molti sono riusciti a fuggire e andare in città, dove c’è la pace e non ci sono bombardamenti continui e senza quella sirena che avverte i cittadini delle bombe. Noi nel nostro piccolo possiamo aiutare i cittadini ucraini e in molti lo stanno facendo, con raccolte di viveri, di coperte, di vestiti e giocattoli…e pregare, pregare Dio, perché possa portare la pace nel mondo. Quanto successo è molto grave, perché con la guerra si fanno morire solo molte persone e non si risolve niente. Questa guerra, però, è la dimostrazione che l’uomo non impara mai dai suoi errori, perché nonostante ci siano già state due guerre mondiali e l’orrore vissuto, ci troviamo di nuovo in guerra.

Sara R.

Io sono contraria a questa guerra e nel mio piccolo sto aiutando la popolazione dell’Ucraina, mandato loro cibo, medicine, ecc. Già due settimane di guerra sono trascorse e molta gente civile ha perso la vita, molti bambini innocenti che sono morti. Le scorte di cibo e di medicine iniziano a scarseggiare e anche i rifugi non sono più tanto sicuri, secondo me, pensare ad una guerra nel 2022 penso sia una cosa assurda, speriamo e incrociamo le dita che finisca al più presto.

Nicole L.