Maniago è il nuovo arcivescovo della Diocesi Catanzaro-Squillace

186

Monsignor Claudio Maniago è il nuovo arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, designato da Papa Francesco quale successore di monsignor Vincenzo Bertolone, dimessosi anticipatamente il 15 settembre.

Nel suo indirizzo di saluto, alla Diocesi, monsignor Maniago ha affermato: “Con grande emozione accolgo questa nomina a servizio di una terra così ricca di beni, di tradizioni e di carità, con tante testimonianze di santità. Sono grato a Papa Francesco per la fiducia che ripone in me e assicuro a tutti la mia disponibilità a spendermi con tutte il cuor per camminare insieme sulla via che il Signore mette davanti a noi in questo tempo di grandi prove ma anche di grandi opportunità. Considerando la complessità delle problematiche che interessano questa terra, rivolgo un pensiero affettuoso alle autorità civili e militari presenti sul territorio, assicurando la mia massima disponibilità per una collaborazione fattiva per il bene comune”. 

Chi è Monsignor Maniago?

Claudio Maniago nasce a Firenze l’8 febbraio 1959. Dopo la maturità classica entra nel seminario maggiore frequentando lo studio teologico fiorentino. Consegue la licenza in liturgia presso il Pontificio ateneo Sant’Anselmo. Il 19 aprile 1984 è ordinato presbitero. Dal 1987 al 1994 è rettore del seminario minore, direttore del centro diocesano per le vocazioni e membro del consiglio pastorale diocesano e assistente ecclesiastico del Serra Club. Nel 1988 diviene cerimoniere dell’arcivescovo di Firenze e incomincia ad insegnare liturgia, presso la facoltà teologica dell’Italia centrale; nel 1991 è direttore dell’ufficio liturgico diocesano e membro della commissione ordinandi. Nel 1994 diviene pro-vicario generale dell’arcidiocesi metropolitana, moderatore della curia arcivescovile e canonico onorario della cattedrale di Santa Maria del Fiore. Nel 2001 è nominato vicario generale dell’arcidiocesi fiorentina