Marziale confermato Garante regionale per infanzia e adolescenza

29

Il sociologo di Taurianova aveva ricoperto il medesimo incarico nella consiliatura precedente. «Il mio secondo mandato? Continuerò a lavorare per dare risposte concrete»

Anche con la nuova consiliatura targata centrodestra e Roberto Occhiuto, il sociologo taurianovese Antonio Marziale ricoprirà l’incarico di Garante regionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, come sancito il 20 ottobre scorso nelle varie nomine varate dal Consiglio regionale. Sul suo profilo Facebook, lo stesso interessato ringrazia Occhiuto «così come tutto il Consiglio regionale, il presidente della Giunta Roberto Occhiuto e tutti gli assessori – così Marziale nella giornata di ieri -. Il mio secondo mandato sarà come il primo: lavoro per dare risposte concrete e chi ha seguito il mio fare lo sa».
Immediato il plauso del commissario metropolitano di Fratelli d’Italia, Denis Nesci: «Non esistono nel panorama nazionale un profilo ed un curriculum come quelli di Antonio Marziale, le cui battaglie a sostegno dei più piccoli e dei più indifesi, sono state riconosciute da tutti», osserva tra l’altro Nesci.
«La nomina di Antonio Marziale a Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, ruolo che ha rivestito in passato con grande impegno, umanità e autorevolezza, è una notizia davvero positiva per la nostra regione – commenta per parte sua il presidente del Comitato Unicef Calabria, Giuseppe Raiola –. Antonio Marziale è uno specialista nella tutela dei diritti dei minori: vanta un curriculum eccezionale nel panorama nazionale in questo settore. Le battaglie che ha svolto a sostegno dei più piccoli, bambini e bambini fragili e indifesi che sono la nostra preoccupazione più grande, sono riconosciute e riconoscibili».