Medaglia d’oro al “Centocamere” spumante prodotto a Locri

132

Il plauso di Tilde Minasi all’azienda vinicola Barone G.R. Macrì’ che ha conquistato la medaglia d’oro al Concorso Enologico Internazionale Città del Vino 2021

Gli spumanti ‘Centocamere Bianco’ e ‘Rose’ nell’olimpo dell’enologia italiana, e grande orgoglio per la Calabria: i prodotti dell’azienda agricola ‘Barone G.R. Macrì’, infatti, hanno conquistato la medaglia d’oro al Concorso Enologico Internazionale Città del Vino 2021 – Forum degli Spumanti.

Unica azienda calabrese e del Sud Italia in questa speciale classifica, simbolo di come le eccellenze della nostra terra possano emergere nel corso di un evento così importante e far conoscere gli aspetti migliori della Calabria, quelli capaci di abbattere cliché negativi dimostrando che la nostra regione riesce ad essere luogo di imprese competitive e altamente concorrenziali.

Una realtà, quella della tenuta che si trova nel cuore della nostra area metropolitana, che racconta non solo di passione e voglia di promuovere le bellezze e le peculiarità reggine e calabresi, ma di un’abnegazione in grado di superare quegli ostacoli e quelle difficoltà che spesso, a queste latitudini, s’incontrano nelle maglie del tessuto produttivo ed economico.

Non possiamo che esprimere soddisfazione per un’affermazione così netta di etichette locali nel ramo, sempre più in crescita, dell’enologia.

Un settore che, nonostante le problematiche legate alla pandemia mantiene la sua verve e che, anche in Calabria, grazie all’impegno, alla cura e alla professionalità di aziende come quella di Macrì, potrebbe rappresentare un indotto significativo e aprire un variegato ventaglio di opportunità.

Tilde Minasi

Consigliere regionale Lega Calabria