Melito: il sogno “bianconero” di Sebastiano si è realizzato!

97
Foto: sport fair

Nella provincia calabrese di Melito Porto Salvo, la onlus “Make-a-wish Italia” ha realizzato il sogno di un piccolo tifoso juventino affetto dal tumore di Wilms. La sua stanzetta è finalmente “bianconera” e la sua gioia indescrivibile.

Sebastiano ha 10 anni e vive a Melito di Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria. La sua vita è diversa da quella dei suoi compagni ma, nonostante le difficoltà, è un grande sognatore. Affetto dal tumore di Wilms, ha dovuto affrontare diverse cure mediche a Bologna, dove si è trasferito assieme alla sua famiglia. Il suo sogno più grande è sempre stato quello di svegliarsi ogni mattina in una cameretta a forma di pallone da calcio, con i “colori” della sua squadra del cuore, il bianco e il nero della Juventus. Il suo desiderio, accompagnato da un disegno da lui stesso realizzato, è giunto all’organizzazione Make-A-Wish Italia, la cui sede è a Genova è il suo scopo principale è quello di realizzare i sogni dei bambini e ragazzi affetti da gravi patologie. Una volta giunto il disegno, la Onlus si è subito mobilitata per inviare degli addetti al montaggio, Guidati da Sonia Labate, a casa di Sebastiano. Dopo essersi messa d’accordo con i genitori per realizzare il progetto all’insaputa figlio e aver utilizzato gli arredi della compagnia “mobili Fratelli Modafferi” di Reggio Calabria, non restava altro che mostrare tutto al piccolo tifoso bianconero. Tornato nella sua abitazione dopo aver trascorso la giornata a casa di un suo amichetto, Sebastiano si è ritrovato la sua cameretta totalmente trasformata in uno scenario da vero tifoso sfegatato. Tutto juventino.

Il piccolo non ha potuto credere ai suoi occhi. Cuscini, coperte, lampade, carta da parati: tutto a tema Juve. Una gioia infinita e una spinta emotiva di grande positività che lo aiuterà in futuro anche nei momenti più difficili che la vita gli riserverà. Anche la protagonista dei lavori, Sonia Labate, ha ringraziato Make a Wish per averle dato l’occasione di compiere un’azione così piccola, ma allo stesso tempo così emozionante.