fbpx
martedì, Giugno 25, 2024
spot_imgspot_img
HomeIn Primo PianoMessina Denaro indagato anche a Reggio Calabria per il delitto Scopelliti

Messina Denaro indagato anche a Reggio Calabria per il delitto Scopelliti

Il boss Matteo Messina Denaro, arrestato lunedì, 16 Gennaio, a Palermo, è indagato anche dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Il suo nome, infatti, si trova, assieme a quello di altri 16 indagati tra boss e affiliati a cosche mafiose siciliane e calabresi, in un avviso di accertamenti tecnici notificati nel 2019 dal procuratore Giovanni Bombardieri nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio del sostituto procuratore generale della Corte di cassazione Antonino Scopelliti ucciso, il 9 agosto del 1991, a Villa San Giovanni.

In passato, su quel delitto c’era stato un processo che si era concluso, nel 2004 in Cassazione, con l’assoluzione di numerosi boss siciliani tra cui Bernardo Provenzano, Nitto Santapaola, Giuseppe e Filippo Graviano.

A distanza di anni, l’inchiesta sull’omicidio del giudice Scopelliti è stata riaperta grazie alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Maurizio Avola che ha fatto ritrovare in provincia di Catania il fucile che, secondo la Dda, avrebbe sparato al magistrato che, in Cassazione, avrebbe dovuto rappresentare l’accusa al maxiprocesso a Cosa nostra. L’indagine è ancora in corso e oltre a Matteo Messina Denaro, sono coinvolti altri sei siciliani, i catanesi Marcello D’Agata, Aldo Ercolano, Eugenio Galea, Vincenzo Salvatore Santapaola, Francesco Romeo e Maurizio Avola. Sono 9, invece, i calabresi indagati: Giuseppe Piromalli, Paquale Tegano, Antonino Pesce, Giorgio De Stefano, Vincenzo Zito, Pasquale e Vincenzo Bertuca, Santo Araniti e Gino Molinetti. Tra gli iscritti nel registro degli indagati c’era anche il boss di Archi Giovanni Tegano che, però, è deceduto l’anno scorso in carcere.

Per anni, inoltre, si è ipotizzato che Matteo Messina Denaro fosse stato nel Cosentino grazie ai rapporti tra Cosa Nostra e la ‘ndrangheta. L’ipotesi investigativa non ha mai avuto riscontri certi, anche se non sono mancati elementi concreti sui suoi legami con i boss calabresi.

 

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -