‘Ndrangheta: scattata l’operazione “Mercato libero”, 4 arresti a Reggio Calabria

65

L’operazione è stata Coordinata dal procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, e dal sostituto della Dda, Sara Amerio, i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari.

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso, tentata estorsione in concorso e trasferimento fraudolento di valori. I provvedimenti sono stati disposti dal gip del Tribunale di Reggio Calabria, Carlo Bisceglia accogliendo la richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri e dal sostituto procuratore della Dda Sara Amerio.

Oltre all’arresto, sono stati disposti anche diversi sequestri preventivi delle quote e di un compendio aziendale del valore di 7 milioni di euro, un immobile nel comune di Reggio Calabria, oltre all’autovettura intestata alla moglie di uno degli indagati, per un valore di 3 milioni di euro.

Le indagini sono iniziate su una presunta intestazione fittizia dietro la “Effe Motors”, la concessionaria di autovetture a marchio Honda e Mazda, secondo la Procura, con l’aggravante di aver commesso il fatto per agevolare la cosca Libri.