Giunta Occhiuto: premia Reggio, ma boccia la Locride e la Piana

1147

Dopo alcuni mesi e le elezioni, si rivede una giunta regionale che, insieme al suo presidente Occhiuto, dovrà guidare il cambiamento epocale della Regione Calabria. Partiamo da un dato giusto, cioè dobbiamo constatare che Roberto Occhiuto aveva promesso di varare il governo regionale nei tempi previsti dallo Statuto, appena dieci giorni dopo la sua proclamazione a presidente, e così ha fatto. Detto questo, osservando i nominativi dei neo assessori alcune cose balzano agli occhi. Prima cosa, anche se ci sono degli esterni non è una giunta tecnica, come era stato prospettato. Anz,i tutti i componenti della giunta, sono legati ad un ”padre” politico, se non ad un cugino. Inoltre, se uno legge bene le deleghe, ci si rende conto che le più importanti sono divise tra presidente e vicepresidente. Quindi, nemmeno tanta fiducia verso gli stessi componenti della giunta che, se si escludono i riconfermati Gallo ed Orsomarso, hanno avuto deleghe molto leggere. Il dato, che però balza più agli occhi, è la completa assenza della Locride e della Piana da questa composizione della giunta Occhiuto. Alcune voci davano la riconferma di Nino Spirli come vice presidente, o comunque di qualcuno della Locride, visto che già la legge elettorale aveva penalizzato la provincia di Reggio con l’elezione dei consiglieri che erano scesi a 7 rispetto ai 9 precedenti, soprattutto rispetto ai 12 della provincia di Cosenza. Adesso aspettiamo per vedere come partirà la macchina, molte sono le caselle ancora da riempiere, ma se si segue questo metodo alla nostra zona rimarrà poca speranza, visto l’assenza di grandi riferimenti.

Di seguito pubblichiamo i nomi e le deleghe della nuova giunta Occhiuto.

Ecco i nomi degli assessori di Occhiuto:

Giusy Princi, vicepresidente, con deleghe all’Istruzione, università, ricerca, Lavoro e formazione professionale; Bilancio, Sport, Politiche Giovanili, Musei, Biblioteche, Associazioni, Pari Opportunità, Azioni di Sviluppo per la Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Gianluca Gallo, con delega all’Agricoltura, risorse Agroalimentari e forestazione; aree rurali.

Fausto Orsomarso, delega al Turismo, marketing territoriale e Mobilità.

Tilde Minasi, delega alle Politiche sociali.

Rosario Varì, delega allo Sviluppo Economico e agli Attrattori Culturali.

Filippo Pietropaolo, con delega alla Organizzazione della burocrazia regionale e Risorse Umane.