Oppido Mamertina: perseguitava una coppia di coniugi, arrestato

57

I Carabinieri delle Stazioni di Oppido Mamertina e di Reggio Emilia-Principale hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia in regime di arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Palmi nei confronti di L. R cl’ 64, attualmente residente a Reggio Emilia, responsabile dei reati di atti persecutori, danneggiamento ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni in danno di una coppia di coniugi, la cui proprietà confina con quella del cautelato.

Il provvedimento è stato emesso a seguito delle minacce e delle violenze subite dalle vittime per via di questioni relative ai confini dei rispettivi terreni, sfociate nel lancio di pietre e vasi contro i coniugi e nel danneggiamento di un veicolo. Da ultimo, in uno sfogo, L. R. era arrivato a danneggiare una grossa bombola di gas presente nel terreno dei coniugi, provocando la fuoriuscita di gas con la conseguenza di mettere a repentaglio l’incolumità pubblica. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso l’attuale abitazione a Reggio Emilia.