Paralimpiadi 2020: prima medaglia per la Calabria

48

Splendido argento per l’atleta reggina Anna Barbaro nel thriatlon, alle spalle delle spagnole.

Alle Paralimpiadi, dal triathlon femminile, arrivano due medaglie per l’Italia. Anna Barbaro e la sua guida Charlotte Bonin hanno conquistato la medaglia d’argento nel triathlon classe ptvi. La 35enne atleta non vedente reggina, insieme alla guida milita nelle Fiamme azzurre, ha regalato la prima medaglia paralimpica alla Calabria.
Le azzurre sono arrivate alle spalle delle spagnole Susana Rodriguez e Sara Loehr e davanti alle francesi Annouck Curzillat e Celine Bousrez, medaglia di bronzo. In precedenza era arrivata un’altra medaglia per l’Italia sempre dal triathlon femminile, classe pts2, grazie a Veronica Yoko Plebani arrivata dietro alla statunitense AllysaSeely, oro, e alla connazionale Hailey Danz.

Anna Barbaro, dopo la vittoria, ha dichiarato: “Questa medaglia è per l’Italia, un incoraggiamento e un segnale di reazione per tutta la mia nazione e per la Calabria. il mio cuore è pieno di sentimenti: voglio dedicare questa medaglia a mio padre, al mio allenatore, al mio fidanzato, a tutti quelli che mi hanno seguita e soprattutto a me stessa. Grazie anche al mio cane Nora, che ha idealmente corso con me qui a Tokyo e mi ha spronata con il suo desiderio di libertà che mi trasmette quotidianamente. E adesso “Don’t stop me now” e, dico a tutti, di non avere paura di affrontare quello che sembra un grande mostro: se non ci riuscite da soli, chiedete aiuto, ci sono molte persone preparate disposte a darvi una mano”.