Periferie Sidernesi

315
Grappidaro

LA LOCRIDE PARTECIPA AL PREMIO BITAC 2021 GRAZIE AD UNA SINERGIA TRA OPETATORI TURISTICI E SOCIETA’ CIVILE

La jonica holidays cooperativa degli operatori turistici della Riviera dei Gelsomini, con una quarantennale esperienza nel settore turistico-ricettivo parteciperà con una proposta progettuale denominata “Grappidaro: il villaggio dei contadini, viaggio multimediale nel tempo” al “Premio BITAC 2021.

La proposta progettuale, che oltre alla jonica holidays coinvolge, donne, ragazze, artisti, il mondo della scuola, la comunità locale e gruppi di volontari è nata dall’ ufficio progettazione perché, il Premio BITAC è stato ideato per far conoscere i tanti progetti di turismo che ogni anno le imprese cooperative realizzano, per far scoprire e valorizzare luoghi meno noti del Belpaese ,puntando su differenti modalità di fruizione di mete già visitate, proposte che valorizzano tradizioni antiche e nuove tendenze, in un’ottica di turismo sostenibile e responsabile, che ben si sposa con quanto realizzato negli ultimi anni nella contrada collinare e periferica di Grappidaro di Siderno, sede di tre progetti sociali denominati:

“Coltiviamo Talenti” vinto nell’ambito del bando della Caritas Diocesana “Non passare oltre senza fermarti”

“Camminiamo insieme verso il futuro” vinto nell’ambito del bando “Aviva Community Fund 2019”

“Le vie dell’arte e dell’integrazione” vincitore del bando metropolitano “Metropolidea, la nostra idea in comune”

Premi che messi insieme hanno parzialmente permesso all’intera area di valorizzarsi tramite una sorta di autogestione progettuale grazie ai 16000 euro complessivi vinti.

Già ad oggi con la progettazione conclusa o in fase di conclusione sulla carta si è trasformata una zona in passato abbandonata e degradata in un area appetibile dal punto di vista del turismo rurale ed esperienziale, infatti negli ultimi anni, sono state recuperate e rivitalizzate tutte le aree verdi mediante la creazione di orti di bioagricoltura dove adesso crescono rigogliosi gli alberi della tradizione , è stata recuperata la Piazza dell’Emigrante, sono stati recuperati degli antichi ruderi, è stato realizzato il murales in onore del contadino poeta ed è in fase di allestimento il museo sulla vita contadina e sulla storia del rione dove racchiudere le tradizioni per tramandarle alle future generazioni.

Già in fase di progettazione il tutto era stato pensato nella prospettiva di creare in un futuro non troppo lontano un unico percorso turistico.

Per quanto riguarda la nuova proposta progettuale la Jonica holidays oltre che continuare e migliorare il percorso progettuale già tracciato punta a raggruppare in un unico circuito progettuale tutti i punti d’interesse della popolosa frazione per creare un percorso turistico spendibile sui mercati italiani ed esteri. Quest’azione oltre che permettere a tanti giovani neet ad oggi residenti nel territorio della Locride di poter accedere al mondo del lavoro come accompagnatori turistici, dopo essere stati formati dagli operatori turistici anche grazie alla partecipazione al progetto erasmus, consentirebbe di creare una piccola economia circolare dove oltre agli accompagnatori turistici troverebbero spazio, delle giovani artiste locali che realizzerebbero dei souvenir da rivendere ai visitatori e delle opere artistiche per arricchire i vari sentieri esperienziali il tutto utilizzando materiali da riciclo, le aziende del territorio che si occupano di trasformazione e vendita dei nostri prodotti tipici tradizionali da rivendere ai visitatori, il mondo dell’artigianato, il mondo della scuola ed il mondo del volontariato.

Grande attenzione verrebbe riservata anche alle nuove tecnologie come illuminazioni a 0 emissioni di co2 per illuminare il percorso e le indicazioni multilingue, ticket online prenotabili su un sito dedicato al progetto ed un sistema di traduzione istantaneo e simultaneo partendo dal dialetto locale che si punta a far rivivere e rivalorizzare.

Ed al mondo dell’ambiente e della scuola, infatti per non sprecare carta i ticket d’ingresso saranno scaricabili online e le classi avrebbero la possibilità di accedere al percorso o ad un prezzo di visita calmierato partecipando alle giornate ecologiche sulle spiagge per la raccolta di materiali da riutilizzare per arricchire in futuro il percorso attraverso l’arte del riciclo creativo.