Potenziati i voli da Reggio Calabria e Lamezia per Roma e Milano

87

Finalmente da oggi la Calabria, soprattutto la sua parte più meridionale, può tornare a sentirsi vicina al resto d’Italia, grazie al potenziamento dei voli da Roma e Linate per Reggio Calabria e Lamezia Terme. Ciò che dovrebbe essere scontato, per troppi anni non lo è stato invece adesso è finalmente realtà.

«I cittadini – soprattutto quelli dell’area dello Stretto, che in questi anni hanno pagato sulla propria mobilità la mala gestione del “Tito Minniti” – potranno finalmente spostarsi con la libertà di cui necessitano, sia per le loro attività lavorative che per svago, potendo ad esempio partire e rientrare in giornata da Roma, cosa che per i reggini era diventata impossibile proprio a causa della mancanza di voli in orari idonei. L’intero territorio, dunque, potrà ora beneficiarne, ricevendo nuova linfa anche economica dalle nuove tratte che sicuramente implementeranno anche i flussi in entrata di turisti, investitori, viaggiatori in generale, facilitati a raggiungere la Calabria, sia in riva allo Stretto, che su Lamezia, per i loro affari e per il loro divertimento. Le scelte della Regione guidata dal presidente Occhiuto che hanno dato nuovo impulso alla Sacal si stanno rivelando efficaci. Noi ne eravamo certi e adesso siamo felici di raccoglierne i primi frutti concreti».

L’Assessore Regionale alle Politiche Sociali della Calabria, Tilde Minasi, commenta così l’annuncio, da parte della Sacal, la società che gestisce gli aeroporti calabresi, dei nuovi voli Ita Airways da Lamezia e Reggio verso Roma e Milano.

Ma le possibilità di crescita non si fermano qui, soprattutto con riferimento allo scalo reggino, per il quale sono previsti interventi di adeguamento strutturale e il superamento delle criticità di carattere operativo aeronautico.

<<A breve ci saranno importanti novità con riferimento al Tito Minniti che consentiranno di accrescerne ulteriormente l’operatività e in maniera finalmente stabile – continua Minasi – attirando nuovi vettori per l’attivazione di nuove tratte, che non solo avvicineranno finalmente Reggio e la parte più meridionale della Calabria al resto del mondo, ma anche l’intera area dello Stretto, attraendo nuovi passeggeri anche dalla sponda siciliana, con ricadute estremamente positive per tutta la comunità.>>