Prenota il vaccino, il Doodle di Google sfida i no vax

33

I Doodle di Google hanno lanciato spesso dei messaggi forti e che hanno creato polemica tra gli utenti. L’iniziativa di oggi la appoggiamo in pieno e ve la raccontiamo.

Come ogni giorno se avete aperto la pagina di ricerca di Google avrete notato che il logo animato, il Doodle appunto, è dedicato a medici ed infermieri. Questo è vero solo in parte. Se cliccate sull’icona si apre davanti a voi una pagina e nello spazio di ricerca appare la scritta: Prenota il vaccino anti covid. La sfida è per tutti i no vax e i complottisti che continuano a credere che il Covid non esista. Sono in molti a sostenere che le autorità stiano approfittando di questo periodo per privarci delle nostre libertà o, come nelle migliori trame dei film di fantascienza, che sia tutta una montatura per iniettarci chissà cosa e renderci non ho capito bene cosa. Del 5G non parliamo nemmeno.

Il vaccino anti Covid è la nostra migliore arma per uscire da questa pandemia. Sarebbe stato meglio avere più tempo per una ricerca più approfondita? Certo, non credo che si possa negare questo aspetto. Al momento però l’alternativa migliore per porre fine a milioni di morti in tutto il mondo (sono stati raggiunti i 4,2 milioni di decessi causa Covid) è questa.

Fidatevi del vostro medico se non volete ascoltare gli esperti della tv. Informatevi su siti affidabili e non su armageddongiudiziofinale.net. Ci sono diversi vaccini a disposizione. Se non vi fidate dei vaccini di nuova generazione (con molecola denominata RNA messaggero [mRNA] con le istruzioni per produrre una proteina presente sul SARS-CoV-2) come il Pfizer chiedetene un altro (se compatibile con le vostre condizioni di salute).

Il professor Gianluigi Pilu, direttore dell’Unità di Ostetricia e medicina dell’età prenatale del Sant’Orsola, ha rilasciato da pochi giorni un’intervista in cui chiarisce che secondo le ricerche più recenti anche le donne in allattamento o in gravidanza possono vaccinarsi.

La pandemia non è ancora stata sconfitta, proprio nelle passate settimane abbiamo parlato con alcuni dottori che si occupano della campagna vaccinale nella Locride e c’è molta preoccupazione per la Variante Delta e per  il calo di prenotazioni per le seconde dosiSi discute del Green Pass e dell’obbligo vaccinale, ci sono insegnanti che si rifiutano di sottoporsi alla vaccinazione e che pretendono di stare in classe. In Calabria proprio a Luglio è scoppiato un focolaio in un campo estivo per un’insegnante che non aveva fatto né tampone, né vaccino.

Domani il Consiglio dei ministri dovrà prendere delle decisioni per il prossimo anno scolastico e a breve è atteso anche il nuovo Decreto per le misure da adottare. Non si può imporre a nessuno di fare il vaccino, ma almeno smettetela di dire che stanno tentando di limitare le vostre libertà quando tentano di proteggere la vita di chi vi sta intorno e la vostra.