Primo Santo Gioffre’ con “La Terra Rossa” 

87

Consegnato a Roma, nella Sala Zuccari del Senato della Repubblica il Premio mondiale “Tulliola-Renato Filippelli”, che ha visto in questa edizione la partecipazione intensa e importante di autori e opere provenienti dal Nord del Paese e dal Sud. Ma anche da luoghi molto lontani dall’Italia. Così pure il “Premio per la Legalità contro le mafie”. Il primo Premio in assoluto è andato a Santo Gioffrè con La Terra Rossa, Rubbettino Editore. Il Premio si riferisce non solo al libro in oggetto, denso di Calabria e vertiginoso e solido nel suo raccontare, ma anche al Medico impegnato nella lotta contro il malaffare e a difesa della salute pubblica. Quest’anno abbiamo avuto l’onore di applaudire un grande uomo e un grande scrittore. Tra gli altri premiati, anche un altro calabrese illustre, il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri.